6 Ottobre 2022
7:37

Gambizzato in strada per il controllo delle estorsioni, 6 arresti a Pozzuoli nei Longobardi-Beneduce

Blitz anticamorra dei carabinieri a Pozzuoli, in corso l’esecuzione di 6 misure cautelari. L’operazione scattata all’alba di oggi, 6 ottobre 2022.
A cura di Nico Falco
Controlli dei carabinieri a Pozzuoli
Controlli dei carabinieri a Pozzuoli

Blitz partito all'alba oggi a Pozzuoli, in provincia di Napoli: i militari dei Comando Provinciale hanno eseguito una misura cautelare nei confronti dei 6 persone, ritenute collegate al clan Longobardi-Beneduce. Il provvedimento è stato emesso dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia. L'operazione è partita alle prime ore di oggi, 6 ottobre, effettuate anche perquisizioni in diversi edifici e appartamenti.

Gli indagati sono gravemente indiziati, a vario titolo, di lesioni, porto e detenzione di arma comune da sparo, con l'aggravante del metodo mafioso e al fine di agevolare l'attività del clan. Si sarebbero resi responsabili di una gambizzazione: avrebbero ferito un uomo alle gambe per assicurare al gruppo criminale il monopolio nella riscossione dei proventi derivanti dalle attività illecite nell'area flegrea.

La mappa della camorra: i clan di Pozzuoli

Su gran parte di Pozzuoli e dei comuni limitrofi la Direzione Distrettuale Antimafia individua come clan predominante quello dei Longobardi-Beneduce, storicamente insediato nella cittadina flegrea; negli anni, rileva la Dia nell'ultima relazione (relativa al secondo semestre 2021), gli arresti e le operazioni delle forze dell'ordine hanno portato a diverse rimodulazioni interne. Anche i Longobardi-Beneduce, come si evince nella mappa dei clan della provincia di Napoli, sono collegati all'Alleanza di Secondigliano.

(articolo aggiornato alle 9:56 del 6 ottobre 2022)

Le estorsioni del clan ordinate dal carcere col cellulare, 6 arresti a Castellammare di Stabia
Le estorsioni del clan ordinate dal carcere col cellulare, 6 arresti a Castellammare di Stabia
Ha un arresto cardiaco in strada: salvato dai medici del 118 con i defibrillatori
Ha un arresto cardiaco in strada: salvato dai medici del 118 con i defibrillatori
Sei rapine in un mese ai distributori di benzina a Pozzuoli, in carcere 24enne
Sei rapine in un mese ai distributori di benzina a Pozzuoli, in carcere 24enne
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni