407 CONDIVISIONI
5 Settembre 2022
21:15

A Napoli più pattuglie, soldati di notte e telecamere dopo sparatoria in piazza Trieste e Trento

Nuovo piano di controllo deciso in Prefettura dopo la sparatoria in piazza Trieste e Trento: nuove pattuglie in strada e più telecamere di sorveglianza attive.
A cura di Nico Falco
407 CONDIVISIONI

Più pattuglie in strada, prolungamento notturno del presidio fisso dell'Esercito Italiano, una revisione del piano di controllo del territorio con nuove rimodulazioni basate sulle aree "calde" e incremento della videosorveglianza. Sono i punti su cui si è focalizzato il Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza che si è riunito oggi, 5 settembre, a seguito dell'esplosione di colpi d'arma da fuoco davanti a un bar di piazza Trieste e Trento e a pochi passi dalla Prefettura di Napoli. Il nuovo piano è stato ridefinito per contrastare l'escalation criminale che ha portato, nelle ultime settimane, ad altre 6 sparatorie e cinque feriti.

L'incontro è stato presieduto dal prefetto Claudio Palomba, hanno preso parte il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, con l'assessore alla Legalità e alla Sicurezza, Antonio De Jesu, il questore Alessandro Giuliano, il colonnello Christian Angelillo del Comando Provinciale dei Carabinieri, il comandante provinciale della Guardia di Finanza, Gabriele Failla, e il comandante della polizia Metropolitana Lucia Rea. Tra le decisioni adottate, quella di prolungare anche in orario notturno la permanenza del presidio dell'Esercito, fisso in piazza Plebiscito, che verrà attuato in concomitanza con una rimodulazione dei servizi svolti dal contingente "Strade Sicure".

Si procederà inoltre a una ridefinizione del piano coordinato del controllo del territorio, con priorità di presidio ad alcune aree cittadine particolarmente sensibili, con l'impiego di uomini e mezzi soprattutto nei weekend e nelle giornate di maggiore affluenza. Nella prossima settimana si terrà infine un incontro con le associazioni di categoria sulla videosorveglianza: l'obiettivo è di incrementare il numero di telecamere attive per contribuire al progetto "Mille occhi sulla Città" e rafforzare la collaborazione tra forze dell'ordine e istituti di vigilanza privata, migliorando la dotazione tecnologica delle sale operative di questi ultimi.

407 CONDIVISIONI
Aggredisce i poliziotti per strada senza motivo, arrestato 20enne a Napoli
Aggredisce i poliziotti per strada senza motivo, arrestato 20enne a Napoli
Scappano all'alt, arrestati dopo 10 km di folle inseguimento a San Giorgio a Cremano
Scappano all'alt, arrestati dopo 10 km di folle inseguimento a San Giorgio a Cremano
Ztl centro storico Napoli, la nuova mappa senza piazza Dante e dove sono le telecamere per le multe
Ztl centro storico Napoli, la nuova mappa senza piazza Dante e dove sono le telecamere per le multe
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni