Ha dell'incredibile una storia che arriva da Modena, dove un agente della Guardia di Finanza è stato denunciato per furto. L'uomo, insieme a un suo amico pregiudicato, avrebbe intimato l'alt a due stranieri: "Siamo delle forze dell'ordine, fuori i documenti", avrebbe detto, salvo subito dopo intascarsi il denaro contenuto nei portafogli dei due fermati i quali avrebbero reagito picchiando i truffatori.

La vicenda sarebbe avvenuta lunedì poco dopo la mezzanotte in una strada della prima periferia modenese. Due uomini marocchini hanno denunciato di essere stati derubati da un uomo delle Fiamme Gialle in seguito a quello che in un primo momento era sembrato un controllo di routine. Alla richiesta di esibire i documenti i due nordafricani hanno presentato i passaporti, attendendo che venissero restituiti: quando è accaduto, però, nei portafogli non hanno più trovato il denaro che poco prima avevano. La reazione è stata veemente: tra i quattro si è scatenata una rissa con tanto di trasporto in ospedale e – poco dopo – una denuncia.

I carabinieri hanno presto scoperto che il finanziere quella notte non era in servizio e, come se non bastasse, nelle sua tasche sarebbero state trovate delle banconote appartenenti ai due stranieri. Nei confronti del militare delle fiamme gialle e del suo complice è quindi scattata la denuncia per furto in concorso. Sul caso sono ancora in corso accertamenti per ricostruire con esattezza l’accaduto.