18 Aprile 22:23 Domani bar e ristoranti ripartono in Trentino: permesso il servizio al tavolo all’aperto

La giunta provinciale di Trento ha approvato in seduta straordinaria la delibera che consente a bar e ristoranti, a partire da domani e nella fascia oraria 5-18, di effettuare il servizio al tavolo all'aperto.

Come spiegato venerdì scorso dal presidente Fugatti, ci si avvale della legge del 13 maggio scorso, con particolare riferimento al passaggio che recita testualmente: "Per consentire la ripresa delle attività economiche, incrementando nel contempo la sicurezza di operatori e clienti, la Giunta provinciale può dettare prescrizioni di carattere organizzativo e sanitario anche ulteriori rispetto a quelle individuate nell'ambito dei protocolli condivisi di regolamentazione sottoscritti tra il Governo o i ministeri e le parti sociali. Queste prescrizioni non possono derogare ai principi e alle linee generali dei suddetti accordi e sono adottate, previa valutazione dell'evoluzione dell'epidemia sul territorio, sentite le associazioni datoriali e le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative, anche per consentire la riapertura di determinate attività in modo anticipato rispetto a quanto previsto dalla disciplina statale".

18 Aprile 22:07 “A giugno arriverà il green pass europeo”: l’annuncio del commissario Ue Breton

L'Unione europea prevede di introdurre il ‘green pass' a partire da metà-fine giugno. Lo ha ribadito il commissario per il mercato interno Thierry Breton, intervistato questa sera da Fabio Fazio a ‘Che tempo che fa'. Breton ha aggiunto che "il certificato digitale verde" non sarà obbligatorio e potrà essere ottenuto non solo dai vaccinati che hanno ricevuto due dosi, ma anche da "chi ha avuto il Covid e ha sviluppato gli anticorpi".

Si potrà poi "viaggiare, andare a teatro, in aereo o allo stadio anche eseguendo un tampone molecolare".

18 Aprile 21:39 Francia, oltre 29mila nuovi casi e terapie intensive piene

La Francia registra altri 140 decessi dovuti al Covid-19, e 29.344 nuove infezioni. Sabato il Paese aveva registrato 35.861 nuovi casi, e domenica scorsa 34.895. Finora, 12,5 milioni di persone in Francia hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il Covid. Il numero di pazienti con l'infezione che si trovano in unità di terapia intensiva (ICU) è aumentato di 16 unità domenica, ha detto il ministero della Salute, portando il totale delle persone in ICU con la malattia a 5.893.

18 Aprile 21:02 Francia, Macron: “Riapriremo gradualmente da inizio maggio”

"Elimineremo gradualmente le restrizioni all'inizio di maggio": lo ha annunciato il presidente francese, Emmanuel Macron, in una intervista al programma "Face The Nation" della tv americana Cbs. La riapertura graduale del Paese, dunque, non sarebbe rinviata nonostante una situazione sanitaria ancora complicata, con più di 35.000 nuovi casi di Covid-19 rilevati sabato e quasi 5.900 pazienti nei reparti di rianimazione degli ospedali.

18 Aprile 20:22 Negli Usa la metà degli adulti ha ricevuto almeno una dose di vaccino

Il Cdc ha comunicato che negli Usa la metà degli adulti ha ricevuto almeno una dose del vaccino contro il Covid-19. Ma secondo il New York Times, nonostante la campagna vaccinale a ritmi record, 21 Stati hanno visto crescere recentemente di almeno il 10% il numero di contagi, in gran parte per l'allentamento o la revoca delle restrizioni.

Al 16 aprile gli Stati Uniti hanno registrato una media di circa 70mila casi al giorno, una crescita dell'8% nel giro di 14 giorni, con un aumento anche dei ricoveri (+9%). I decessi tuttavia sono calati del 12% in questo periodo.

18 Aprile 20:14 “La pandemia è una fesseria”: la manifestazione dei no vax a Bergamo

Centinaia di persone si sono date appuntamento nel tardo pomeriggio di oggi nel centro Bergamo, sul Sentierone, la principale strada pedonale della città bassa, nell'ambito del ‘No paura day'. Presenti persone di ogni età, che hanno espresso il loro dissenso sulla gestione della pandemia nella città che all'inizio dell'emergenza ha più di ogni altra ha sofferto per l'impatto del coronavirus.

Quasi tutti indossavano comunque la mascherina e non ci sono stati problemi di ordine pubblico. "Oggi verrà più volte chiesto di indossare la maschera, nonostante noi personalmente la riteniamo uno strumento inutile", avevano anticipato, annunciando che sarebbe stato un evento solo informativo e non dimostrativo. E così è stato. "Libertà di scelta" e "No all'obbligo vaccinale" sono stati gli slogan più diffusi, ma anche "La pandemia è una fesseria".

18 Aprile 19:24 Garavaglia: “Pass per spostamenti sarà un lasciapassare non un passaporto vaccinale”

Il ministro del Turismo Massimo Garavaglia (Lega) spiega che il passaporto vaccinale è "Un'invenzione dei media. Preferisco chiamarlo lasciapassare". Lo ha detto a margine di un incontro a Ferrara.

"Perché – ha spiegato – passaporto vaccinale dà l'idea che sia legato alla vaccinazione, ma così non è. Si chiama Green Pass, è un lasciapassare che prevede tre condizioni: il vaccino, sei guarito e hai gli anticorpi, oppure hai fatto un tampone".

"Noi – ha aggiunto il ministro – abbiamo un lasciapassare tutte le volte che facciamo un Consiglio dei ministri: fai il tampone prima. Sono andato a Imola al Gp e c'era il lasciapassare, fai il tampone prima. E quindi vuol dire che col tampone si può fare tutto".

18 Aprile 19:16 In Puglia poche dosi rimaste, da domani vaccinazioni solo con prenotazioni

Da domani in Puglia, le vaccinazioni di chi ha un'età compresa tra 79 e 60 anni riprenderanno esclusivamente attraverso adesione alla campagna ‘La Puglia ti vaccina'. Non sara' invece possibile vaccinarsi ‘a sportello', a causa della esiguità delle dosi rimaste. È quando fa sapere la Regione Puglia spiegando che nuove consegne di vaccino anti Covid arriveranno mercoledì prossimo. L'80,8% degli over 80 pugliesi ha ricevuto una dosa di vaccino mentre il 47,8% ha completato il ciclo vaccinale.

18 Aprile 19:04 Sicilia, boom di vaccinazioni con AstraZeneca: 25mila dosi somministrate in 3 giorni

Il vaccino AstraZeneca
in foto: Il vaccino AstraZeneca

Sono già 25mila le dosi di AstraZeneca somministrate in Sicilia negli ultimi tre giorni: è il risultato dell'iniziativa "Open weekend" voluta dal governo regionale guidato da Nello Musumeci, con la quale è stata data la possibilità agli over 60 di immunizzarsi, con il siero anglo-svedese prodotto a Oxford, anche senza prenotazione.

Un'impennata che ha portato a un'accelerazione della campagna vaccinale: dallo scorso 27 dicembre sono oltre un milione e centomila le dosi già iniettate. Il dato dei 25mila cittadini vaccinati con AstraZeneca, dal primo giorno (venerdì) dell'iniziativa della Regione Siciliana, è provvisorio, visto che alcuni Centri saranno aperti fino alle 22 di stasera.

Da venerdì scorso, complessivamente, nei 66 Hub e Centri delle nove province dell'Isola sono state iniettate oltre 71mila dosi dei tre vaccini a disposizione. "Sono soddisfatto – evidenzia il presidente della Regione Nello Musumeci, che nel pomeriggio ha visitato l'Hub di Catania – della massiccia adesione alla nostra iniziativa. Valuteremo se riproporla nel prossimo fine settimana. I cittadini hanno superato le iniziali diffidenze sul vaccino e così tutti corriamo verso la tanto attesa immunizzazione. La Sicilia ha bisogno di tornare ad aprire".

18 Aprile 18:52 Lombardia, 1782 i nuovi casi nelle ultime 24 ore, 64 i decessi

Secondo l'ultimo bollettino sul coronavirus della Regione Lombardia sono 1.782 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore, a fronte di 34.199 tamponi effettuati, su un totale di 8.957.094 da inizio emergenza. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 64 decessi (ieri 74) in Regione, che portano il numero delle vittime complessive a 32.284.

Le persone ricoverate con sintomi in Lombardia sono 4.716 di cui 722 in terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 60.939 soggetti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza sono 682.858 (+ 3.142). Gli attualmente positivi in totale sono 66.377 (-1.424). Questi i nuovi casi suddivisi per provincia: Milano 599, Brescia 287, Varese55, Monza e Brianza 179, Como 102, Bergamo 135, Pavia 72, Mantova 119, Cremona 66, Lecco 66, Lodi 25, Sondrio 40.

18 Aprile 18:43 Fratoianni chiede mascherine trasparenti per gli studenti che soffrono di sordità

"Ci sono migliaia di giovani studenti in Italia che soffrono di sordita' e ipoacusia e per i quali le mascherine classiche a scuola sono un enorme ostacolo. C'e' una soluzione. Ma aspettano dal settembre scorso. Il commissario gen. Figliuolo un mese fa ormai aveva scritto che era tutto sistemato, ma delle mascherine adatte che consentono di vedere il labiale, non c'è traccia nelle scuole" la denuncia arriva dal segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni, che ha postato un video per rilanciare le richieste dei ragazzi e delle loro famiglie. Per raccogliere le loro istanze il segretario di Si ha realizzato artigianalmente una mascherina chirurgica con una parte trasparente.

"Solo la sensibilità degli insegnanti, che hanno fatto mascherine artigianali, – ha detto ancora l'esponente dell'opposizione di sinistra – ha consentito loro di non sentirsi abbandonati. Ma le risposte deve darle il governo. Per questo motivo, e per il protrarsi dei ritardi ho presentato un'interrogazione parlamentare rivolta al governo, affinché si trovi subito una soluzione".

18 Aprile 18:25 Vaccini, Umbria è prima per numero di dosi somministrate

L'Umbria è la regione italiana con la maggiore percentuale di dosi di vaccini anti Covid inoculate in base ai dati aggiornati dal Governo al pomeriggio del 18 aprile. Ne sono state infatti somministrate 236.547 delle 256.465 finora fornite, il 92.2%. La Regione batte il Veneto, 92%, mentre la media nazionale è del 87,2%. Riguardo alle somministrazioni per categorie, in Umbria al primo posto figurano gli ultraottantenni, con 93.914.

18 Aprile 18:03 Il bollettino di oggi: 12.694 nuovi casi, tasso di positività sale al 5,5%

In Italia sono 12.694 i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore, su un totale di 230.116 tamponi effettuati: il tasso di positività si attesta al 5,51%, in crescita rispetto agli scorsi giorni. I morti nelle ultime 24 ore sono stati 251, mentre i guariti 13.134. I casi attualmente positivi sono 504.611, la Regione in cui si registrano più contagi è la Lombardia. Sono questi i dati del bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Salute sull’emergenza Coronavirus.

18 Aprile 17:48 Coronavirus nel Regno Unito: 1.800 contagi e 10 morti nelle ultime 24 ore

Nel Regno Unito accelerano le vaccinazioni e continuano a scendere i contagi e i decessi. Le somministrazioni di vaccini sfiorano le 42,8 milioni di dosi, con quasi 700mila inoculazioni nelle ultime 24 ore. Per quanto riguarda i contagi, sono poco più di 1.800 nelle ultime 24 ore, con 10 nuovi decessi.

18 Aprile 17:33 Meloni rilancia mozione di sfiducia a Speranza: “Popolo stufo di limitazioni a libertà”

La leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, torna a rilanciare la mozione di sfiducia nei confronti del ministro della Salute, Roberto Speranza: “L’élite di sinistra si mobilita e firma un appello in difesa del ministro Speranza. Dimostriamo loro che il popolo, quello reale e che più ha pagato per questa gestione della pandemia, è stufo di continuare a subire inutili limitazioni delle libertà personali che nulla hanno a che fare col contrasto al Covid”, scrive su Facebook la presidente di Fdi. Che rilancia la petizione in sostegno alla mozione di sfiducia.

18 Aprile 17:17 Coronavirus in Sardegna, 351 casi nelle ultime 24 ore: crescono i ricoveri e le terapie intensive

Sono 351 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Sardegna nelle ultime 24 ore, per un totale di 51.543 casi di positività al Covid dall’inizio dell’epidemia. I tamponi effettuati sono stati 3.777, per un tasso di positività che risale al 9,3%. Sono due i nuovi decessi, per un totale di 1.315. Crescono anche i ricoveri in ospedale (+2) e in terapia intensiva (+3).

18 Aprile 17:03 Fauci annuncia: “Decisione Usa su vaccino Johnson & Johnson entro fine settimana”

Secondo Anthony Fauci gli Stati Uniti potranno riprendere la somministrazione del vaccino di Johnson & Johnson entro la fine della prossima settimana. “Non voglio anticipare il comitato consultivo del Cdc e della Fda, ma immagino che vedremo un ritorno con qualche forma di avvertimento o di restrizione”, afferma alla Cnn. Fauci prosegue: “Penso che torneremo ad usare questo vaccino in qualche forma, ma spero che non avremo altri rinvii oltre venerdì, abbiamo bisogno di una decisione in un senso o in un altro”.

18 Aprile 16:49 L’Italia ha superato le 15 milioni di dosi di vaccino somministrate

L’Italia ha superato la quota delle 15mila somministrazioni di vaccino anti-Covid. A renderlo noto è lo staff del genere Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus. I dati aggiornati alle 15.20 di domenica 18 aprile fanno registrare 15.099.777 dosi somministrate in totale: le Regioni hanno inoculato l’87,2% delle dosi ricevute. In queste ore è in corso la distribuzione delle 400mila dosi di Moderna arrivate ieri sera all’hub nazionale di Pratica di Mare.

18 Aprile 16:22 Coronavirus, in Emilia-Romagna 1.104 nuovi casi, 21 i decessi

Sono 1.104 i nuovi casi positivi registrati in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore, su un totale di poco più di 18mila tamponi effettuati. Il tasso di positività si attesta al 6%, le vittime nelle ultime 24 ore sono state 21. In totale in Regione si sono registrati 358.329 casi di positività al Covid dall’inizio dell’epidemia.

18 Aprile 15:55 Fedriga: “Sulle scuole c’è limite fisico, rivedere gli orari”

"Sulle scuole c'è un limite fisico, perlomeno per quanto riguarda i trasporti, per esempio nell'attesa dell'autobus. Servono anni non mesi per ordinare nuovi mezzi. È chiaro che bisognerà organizzare anche questo. Abbiamo chiesto un incontro al Governo, bisognerà rivedere in modo consistente gli orari di entrata ed uscita dalle scuole, non è un problema di risorse". Così il presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, intervistato a “Mezzo'Ora in Più” su Rai 3.

18 Aprile 15:35 Ministro Speranza: ”In Italia superati i 15 milioni di vaccinazioni. Ora fase nuova”

"In Italia sono stato superati i superati i 15 milioni di vaccinazioni, un milione in ultimi tre giorni". Lo ha riferito il ministro della Salute Roberto Speranza, che ha anche aggiunto: "Ora dobbiamo provare a tenere insieme fiducia e prudenza, con vaccini si apre una fase diversa".

18 Aprile 15:31 Il pass per gli spostamenti tra Regioni: ecco come funzionerà

Il governo ha annunciato l’arrivo di un pass che servirà per consentire gli spostamenti tra Regioni con colori diversi e per accedere ad alcuni eventi, ma almeno per una prima fase – forse fino a giugno – non ci sarà un vero e proprio pass ma solamente un certificato sostitutivo. Vediamo come funzionerà il pass e come si potrà ottenere.

18 Aprile 15:12 New York Times: “In 21 Stati Usa aumento casi del 10%”

Nonostante la campagna vaccinale a ritmi record, 21 Stati Usa hanno visto crescere recentemente di almeno il 10% il numero di contagi da Covid-19, in gran parte per l'allentamento o la revoca delle restrizioni. Lo scrive il New York Times. Al 16 aprile gli Stati Uniti hanno registrato una media di circa 70 mila casi al giorno, una crescita dell'8% nel giro di 14 giorni, con un aumento anche dei ricoveri (+9%). I decessi tuttavia sono calati del 12% in questo periodo.

18 Aprile 14:52 Chieti: chiuso un bar, ma i clienti scappano tra i campi e sfuggono alle multe

Un bar chiuso per assembramenti a Santa Maria Imbaro, in provincia di Chieti: sanzionato il gestore ed esercizio chiuso, ma i clienti all'arrivo dei carabinieri della compagnia di Ortona sono fuggiti nei campi circostanti evitando così la multa salatissima. La notizia è stata riportata da Il Centro.

18 Aprile 14:25 Vaccini Campania, anziani in coda per 7 ore in piedi e al freddo nel comune napoletano

Code e assembramenti al Centro Vaccinale anti-Covid19 di Sant’Antimo, in provincia di Napoli, allestito presso l’Istituto Comprensivo Romeo-Camisa, dove tantissime persone, molte anziane, raccontano di aver aspettato quasi 7 ore l’iniezione. Situazione critica attorno alle 18 con 500 in attesa della dose.

18 Aprile 14:19 Firenze: chiusa ancora la pizzeria del ristoratore-ribelle di IoApro

Le forze dell’ordine di Firenze sono dovute nuovamente intervenire per far chiudere il ristorante pizzeria Tito di Firenze, di proprietà di Momi El Hawi, noto per essere uno dei volti di punta del movimento IOApro. Multati con la sanzione anti-Covid i 37 avventori trovati all'interno e denunciato lui stesso perché in palese violazione delle normative contro la pandemia che non permettono l’apertura dei locali e sicuramente, fino al 26 aprile, non consentono in alcun modo di mangiare in un ristorante per la cena. El Hawi era già stato sanzionato per aver aperto la sua pizzeria venerdì scorso.

18 Aprile 14:05 Bassetti: “Le scuole devono riprendere anche in zona rossa, la Dad non è scuola”

"Le scuole devono riprendere anche in zona rossa, perché i contagi avvenuti nella scuola sono assolutamente pochissimi e soprattutto la chiusura della scuola non ha influenzato l’andamento dell’epidemia" Così Matteo Bassetti, direttore della Clinica malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova, si è schierato a favore delle riaperture del scuole in tutta Italia. "I ragazzi hanno perso due anni della loro vita dal punto di vista scolastico. La DAD non è scuola, mi spiace dirlo ma nel nostro paese non siamo attrezzati, organizzati e culturalmente evoluti per avere la DAD, questo ce lo dobbiamo dire con onestà" ha spiegato Bassetti a Orizzontescuola aggiungendo: "Sono convinto che ancora non siamo pronti, quindi il ritorno a scuola è il ritorno ad una normalità di una grande scuola, come è quella italiana, che però ha bisogno del contatto. Noi siamo un popolo che ha bisogno del contatto, ovviamente in sicurezza, e dobbiamo tornare a fare scuola come lo abbiamo sempre fatto perché è un’ottima scuola. Noi siamo un popolo che ha bisogno del contatto, ovviamente in sicurezza, e dobbiamo tornare a fare scuola come lo abbiamo sempre fatto perché è un’ottima scuola".

18 Aprile 13:50 In Basilicata 147 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Sono 147 nuovi contagi da coronavirus in Basilicata nelle ultime 24 ore a fronte  di 1357 tamponi molecolari processati.Lo fa sapere la task force regionale. Registrate anche 82 guarigioni. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.558, di cui 5.375 in isolamento domiciliare. Stabile il numero delle persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: attualmente sono 183, di cui 13 in terapia intensiva.

18 Aprile 13:33 Gelmini: “Immunità di gregge tra agosto e settembre”

"Con questo ritmo nelle vaccinazioni nell'arco di un paio di mesi, tra agosto e settembre, potremmo raggiungere l'immunità di gregge". Lo ha detto la ministra Miariastella Gelmini durante il programma "Il caffé della domenica", su Radio24. "L'obiettivo è arrivare tra 450 e 500 mila vaccinazioni a fine aprile" ha spiegato il ministro che a proposito delle riaperture ha invece commentato: "Il premier Draghi ha definito rischio calcolato quello di una riapertura progressiva, graduale e in sicurezza. C'è un'espansione di quota di popolazione, anziana e fragile, che è stata vaccinata, e poi c'è l'arrivo dell'estate. Tutto questo ci consente di guardare al futuro con ottimismo e in modo cauto. È evidente che deve scattare un senso di responsabilità da parte dei cittadini italiani, tra l'altro già dimostrato. Tutto deve avvenire in sicurezza".

18 Aprile 13:06 Covid, Gimbe: “Calo dei contagi fino a metà maggio, poi inevitabile nuova crescita”

Il presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta, fa una previsione in vista delle riaperture che ci saranno dal 26 aprile: la curva dei contagi e dei ricoveri, secondo le stime della Fondazione, dovrebbe continuare a scendere fino a metà maggio, ma con il ritorno delle zone gialle da quella data i nuovi casi di Covid-19 potrebbero di nuovo risalire. Una una risalita della curva dei contagi, “da un lato mitigata dalla ridotta probabilità di contagio all'aperto per l'aumento delle temperature che riduce l'effetto aerosol, dall'altro alimentata dall'aumento dei contatti sociali e, soprattutto, dal mancato rispetto delle regole”. "Serve la massima collaborazione dei cittadini per non compromettere la stagione estiva” ha aggiunto Cartabellotta

18 Aprile 12:39 Papa Francesco di nuovo in Piazza San Pietro: “Grazie a Dio, mi mancava”

Papa Francesco
in foto: Papa Francesco

"Grazie a Dio possiamo ritrovarci di nuovo in questa piazza per l'appuntamento domenicale e festivo. Io vi dico una cosa: mi manca la piazza quando devo fare l'Angelus in Biblioteca" così Papa Francesco si è rivolto oggi ai fedeli riaffacciandosi dalla finestra degli appartamenti vaticani dopo circa un mese di stop per le norme anti covid. "Sono contento, grazie a Dio! E grazie a voi per la vostra presenza", ha scandito il Pontefice al termine del Regina Caeli, la preghiera mariana che in questo periodo liturgico sostituisce l'Angelus. Il Papa non si affacciava al balcone del Palazzo apostolico, per evitare assembramenti, da oltre un mese.

18 Aprile 12:10 Vaccino Moderna, in distribuzione oggi 400.000 mila dosi in italia

In distribuzione oggi oltre 400.000 mila dosi di vaccino anti covid Moderna arrivate nelle scorse ore all’aeroporto militare di Pratica di Mare. Ne dà notizia l'ufficio del commissario straordinario per l'emergenza coronavirus. Le 400.000 le dosi di vaccino Moderna sono arrivate nella serata di sabato all’hub nazionale vaccini della Difesa, situato all'interno dell'aeroporto militare di Pratica di Mare e saranno distribuite alle Regioni in queste ore.

18 Aprile 11:42 Coronavirus Toscana, 958 contagi e 28 morti covid in 24 ore 

Sono 958 i contagi a coronavirus in Toscana nelle ultime 24 ore  a fronte di 20.407 test analizzati nell'ultima giornata. Lo ha comunicato il Governatore Eugenio Giani, rendendo noti i dati del bollettino covid di oggi domenica 18 aprile in Regione Toscana. "I nuovi casi registrati in Toscana sono 958 su 20.407 test di cui 14.362 tamponi molecolari e 6.045 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 4,69% (14,5% sulle prime diagnosi)" ha spiegato Giani. Si registrano oggi 28 nuovi decessi covid: 15 uomini e 13 donne con un'età media di 81,8 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 10 a Firenze, 4 a Prato, 7 a Lucca, 1 a Pisa, 1 a Livorno, 5 a Arezzo. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1.801 (14 in meno rispetto a ieri), 270 in terapia intensiva (8 in meno rispetto a ieri).

18 Aprile 11:31 In Israele da oggi stop a mascherina all’aperto

Da oggi in Israele non è più obbligatorio indossare la mascherina all'aperto, mentre resta la norma per gli spazi al chiuso. La decisione è stata presa nei giorni scorsi dal ministero della Sanità, in accordo con gli esperti in base ai risultati della campagna vaccinale che hanno portato ad un drastico calo di tutti i segni della pandemia. Un obiettivo raggiunto grazie alle vaccinazione. Secondo il monitoraggio di Haaretz dei dati del Ministero della Salute, quasi il 57,5% della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino. Le mascherine andranno comunque indossate al chiuso. E dal 23 maggio Israele dovrebbe aprire anche ai turisti.

18 Aprile 11:14 Quando e come riapriranno ristoranti, palestre e spiagge dal 26 aprile

Dal 26 aprile tornerà la zona gialla e riapriranno bar e ristoranti. Sono queste le prime tappe della road map della ripartenza, un vero e proprio calendario con tante date da segnare che riguardano anche cinema, musei, teatri, spettacoli, sport, palestre, piscine, spiagge e ferie. Ecco in che giorni ripartirà ogni singola attività e con quali regole.

18 Aprile 10:52 Covid, nelle Marche 277 contagi nelle ultime 24 ore 

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 3491 tamponi: 1777 nel percorso nuove diagnosi (di cui 416 nello screening con percorso Antigenico) e 1714 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 15,6%). I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 277 (42 in provincia di Macerata, 53 in provincia di Ancona, 113 in provincia di Pesaro-Urbino, 23 in provincia di Fermo, 31 in provincia di Ascoli Piceno e 15 fuori regione). Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 416 test e sono stati riscontrati 43 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 10%.

18 Aprile 10:36 Alessandro muore di Covid a 53 anni: la famiglia lo salutava ogni sera dalla finestra dell’ospedale

Alessandro muore di Covid a 53 anni: la famiglia lo salutava ogni sera dalla finestra dell’ospedale. L’uomo aveva scoperto di essere positivo al Coronavirus il 23 febbraio scorso. Da quel giorno era stato ricoverato all’ospedale San Donato di Arezzo. Ogni giorno la moglie, le due giovani figlie, il futuro genero si riunivano fuori dall’ospedale per fargli sentire il proprio calore. Ieri la triste notizia.

18 Aprile 10:27 Coronavirus Veneto, oggi 761 contagi e 16 decessi covid

Sono 761 i nuovi contagi da Coronavirus in Veneto e 16 i decessi covid nelle ultime 24 ore. Lo riferisce il bollettino della Regione  di oggi domenica 18 aprile che segnala anche un calo dei numeri dei ricoveri nei normali reparti medici, oggi 1.503 (-17), mentre è stabile l’occupazione dei posti letto nelle terapie intensive, 263 (+2). I soggetti attualmente positivi in Veneto sono 26.444. Per quanto riguarda la campagna di vaccinazione sono 22.814 le dosi di vaccino somministrate in Veneto nelle ultime 24 ore, dato che porta il totale a 1.290.479. L'aumento delle prime dosi è di 14.527 unità (916.833 complessive, pari al 18,8% della popolazione), mentre sono 373.646 i cicli completati (due dosi) pari al 7,7% dei veneti.

18 Aprile 10:19 Pregliasco: “Le riaperture avranno un prezzo da pagare, dipenderà da noi quanto sarà alto”

"L'epidemia non è finita", le riaperture dei prossimi giorni rappresentano "un rischio che avrà un prezzo da pagare e l'entità di questo prezzo dipenderà da come noi vorremo utilizzarle", lo ha spiegato Fabrizio Pregliasco, ricercatore di Igiene generale e applicata dell'Università degli Studi di Milano commentando l'annuncio delle riaperture a partire dal 26 aprile. "È necessario ora più che mai poter contare sul senso di responsabilità di ciascuno, se non vogliamo ritrovarci di nuovo con un balzo dei contagi e dei morti" ha spiegato Pregliasco a Il Messaggero mettendo in guardia da comportamenti che ignorino il pericolo contagio. "Sostanzialmente non bisogna fare come è avvenuto in Sardegna. Abbiamo visto che in tre settimane hanno perso la possibilità di stare in zona bianca. A livello individuale bisogna prestare la massima cautela per evitare situazioni che possano creare contagio. Ma serve collaborazione anche da parte di chi gestisce le varie attività, dai ristoranti alle palestre. È necessario un senso di responsabilità di tutti perché le misure di precauzione vengano rispettate sempre, E poi servono controlli a monte e a random sull'applicazione di tutte le regole" ha concluso Pregliasco.

18 Aprile 09:43 Dramma ad Avezzano, Anna Maria muore di covid a 45 anni e lascia tre bimbi

Lutto ad Avezzano, in provincia dell'Aquila, dove il Covid ha mietuto un’altra vittima. Si tratta di Anna Maria Romagnoli, 45enne madre di tre bambini. Qualche giorno fa era risultata positiva al Covid ed era stata ricoverata all’ospedale “San Salvatore” dell’Aquila. Nessuno però si aspettava che la situazione potesse precipitare così improvvisamente. A seguito di alcune complicazioni la sua situazione clinica si è aggravata ed era finita in terapia intensiva dove però è deceduta nelle scorse ore

18 Aprile 09:30 Gelmini: “Riaperture un successo ma ora italiani devono avere ancora più responsabilità”

"Io ho fiducia negli italiani, in questo anno di duri sacrifici hanno rispettato le regole con pazienza. Ora deve scattare un senso ulteriore di responsabilità, bisogna che tutti assumano comportamenti corretti". Lo sostiene Mariastella Gelmini, ministro degli Affari regionali, in una intervista al "Corriere della Sera". "Avevamo stabilito che avremmo fatto un tagliando ad aprile e abbiamo mantenuto la parola. Le riaperture dovranno essere graduali e in sicurezza, non possiamo permetterci errori. La differenza la faranno i comportamenti".

18 Aprile 09:19 Covid, Crisanti: “Riaperture ad aprile stupidaggine epocale”

"Purtroppo l'Italia è ostaggio di interessi politici di breve termine, che pur di allentare le misure finiranno per rimandare la ripresa economica". Lo afferma Andrea Crisanti, professore ordinario di Microbiologia a Padova. "Da settimane viaggiamo tra i 15 e i 20 mila casi al giorno: un plateau altissimo, che non consente di progettare riaperture", aggiunge, "la decisione è stata presa e il governo se ne assumerà la responsabilità".

18 Aprile 08:55 Pazienti covid positivi erano al supermercato, riconosciuti dal medico 

Positivi al coronavirus e quindi in isolamento domiciliare ma erano al supermercato a fare la spesa incuranti della possibilità di contagiare gli altri ma sono stati riconosciuti dal medico che era a fare la pesa e quindi segnalati e denunciati. L'episodio a Canicattì, nell'Agrigentino, dove il gruppetto di positivi appartenenti al stessa famiglia è stato riconosciuto dal medico che aveva diagnosticato la malattia. Il medico ha avvertito il direttore del supermercato che ha fatto chiudere le porte per consentire alle forze dell'ordine di identificare i trasgressori e denunciarli all'autorità giudiziaria. Gli altri clienti e i dipendenti che si trovavano nel punto vendita sono stati sottoposti ai tamponi.

18 Aprile 08:46 Salvini: “Stop a coprifuoco e riaperture dei locali anche al chiuso”

"Chiedo di estendere le riaperture dei locali anche al chiuso e l’eliminazione del coprifuoco alle 22", lo ha dichiarato Matteo Salvini che si oppone alla decisione del governo che punta a riaperture graduali, Quanto ai tempi, "entro la metà di maggio. Bisogna ritornare alla normalità, con buona pace di alcuni sciagurati del Pd, come l’ex ministro Boccia che querelerò visto che dice che io nego il Covid" ha aggiunto il leader leghista in un'intervista al Corriere della Sera. contro il coprifuoco anche la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni che dice: “Mantenerlo è una follia”.

18 Aprile 08:42 Rezza (Cts): “Con riaperture rischio che l’epidemia possa ripartire, ma pronti a intervenire”

"Nel momento in cui si allenta, è normale che l'epidemia possa ripartire e un rischio riaperture c'è, ma abbiamo un sistema di allerta precoce per intervenire subito" lo spiega a Repubblica Gianni Rezza, capo Prevenzione ministero Salute e membro del Cts, sottolineando: "Il rischio accettabile per un epidemiologo è zero, per un economista può essere 100 e per chi ha dovuto chiudere un'attività è ancora più elevato. Legittimo che la politica trovi una sintesi" Per Rezza saranno cruciali le prossime due-tre settimane, presto inoltre si potrà contare sui test salivari: "Sono affidabili ormai quanto il tampone".

18 Aprile 08:36 La Francia impone quarantena per 5 Paesi a rischio

La Francia ha deciso di imporre una quarantena obbligatoria di 10 giorni per i viaggiatori che arrivano da Brasile, Argentina, Cile, Sudafrica e Guyana a causa della diffusione in questi Paesi delle varianti al Covid-19: lo ha annunciato oggi il governo. I voli con Argentina, Cile e Sudafrica sono mantenuti, al contrario di quelli dal Brasile, che Parigi ha deciso martedì scorso di sospendere per frenare la propagazione della variante brasiliana, considerata più contagiosa e letale. Questa sospensione viene prorogata fino al 23 aprile. Per giustificare il mantenimento dei collegamenti aerei con gli altri tre Paesi, la Francia spiega che la presenza delle varianti più pericolose non ha raggiunto i livelli osservati in Brasile. Ma i viaggiatori che arrivano da Argentina, Cile e Sudafrica dovranno restare in isolamento 10 giorni, una misura che entrerà gradualmente in vigore fino ad essere pienamente operativa da sabato 24 aprile.

18 Aprile 08:35 Record di contagi in India per il quarto giorno, 261.500 nuovi casi

Il numero di vittime della pandemia di Covid-19 ha superato i tre milioni, mentre l'India segna per un quarto giorno consecutivo un record di contagi con 261.500 nuovi casi. Il subcontinente ha strappato al Brasile la palma di secondo Paese più colpito dopo gli Usa e la capitale New Delhi è in lockdown da ieri. Secondo i dati elaborati da France Presse, nell'ultima settimana e' stata registrata una media di 12 mila decessi al giorno. La diffusione del nuovo coronavirus continua ad accelerare: venerdì scorso èstato toccato il massimo storico di nuovi casi con 829.596 contagi in 24 ore in tutto il mondo.

18 Aprile 08:28 Oltre 350mila vaccini giornalieri per il secondo giorno, in Italia quasi 15 milioni di dosi somministrate

Record di vaccini giornalieri per l'Italia che ieri ha somministrato oltre 350mila dosi per il secondo giorno consecutivo. Secondo l'ultimo aggiornamento del report vaccini del Ministero della Salute, sono quasi 15 milioni le dosi somministrate finora menetre sono 4, 4 milioni le persone completamente vaccinate. Il totale dei vaccini enti covid distribuiti nel nostro Paese è invece 17.323.080

18 Aprile 08:21 Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, domenica 18 aprile

Continua l'emergenza coronavirus in Italia anche se sta finalmente accelerando la campagna vaccinale anti covid nell'ultimo bollettinofornito dal Ministero della Salute, sono stai 15.370 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Italia. I test effettuati tra tamponi antigenici e molecolari nell’ultima giornata sono stati 331.734. Dall’inizio della pandemia di Coronavirus in Italia i contagi salgono a 3.857.443. I casi attualmente positivi sono 505.308. Nelle ultime 24 ore sono stati 310 i decessi per Covid (ieri erano stati 429), per un totale di 116.676 morti dall’inizio dell’emergenza sanitaria. I guariti in totale sono  3.235.459 (+16.484). La regione che ha fatto registrare più casi è la Lombardia. Sono 14.785.115 le dosi di vaccino somministrate in totale in Italia e 4.332.143 i vaccinati con seconda dose. Di seguito i dati relativi agli incrementi Regione per Regione:

  • Lombardia: +2.546
  • Veneto: +940
  • Campania: +2.232
  • Emilia Romagna: +1.076
  • Piemonte: +865
  • Lazio: +1.378
  • Toscana: +1.150
  • Puglia: +1.525
  • Sicilia: +1.378
  • Friuli Venezia Giulia: +155
  • Liguria: +321
  • Marche: +341
  • P.A. Bolzano: +98
  • Abruzzo: +180
  • Umbria: +114
  • Calabria: +472
  • Sardegna: +320
  • P.A. Trento: +88
  • Basilicata: +216
  • Molise: +33
  • Valle d'Aosta: +38

Accelera la campagna vaccinale in Italia con oltre 350mila tampini in una giornata, circa 15 milioni le dosi inoculate. "Voglio ringraziare ostetriche, biologi e tecnici sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, delle riabilitazioni e della prevenzione che hanno sottoscritto, con governo e Regioni, l'intesa per partecipare alla campagna di vaccinazione. Ieri abbiamo somministrato oltre 350mila dosi di vaccino. Accelereremo ancora nelle prossime settimane" ha scritto su Facebook il ministro della Salute, Roberto Speranza.  Intanto è scontro sulle riaperture annunciate dal Premier Mario Draghi per il 26 aprile. I numeri non sono ancora così buoni da abbattere le restrizioni ed è presto per togliere il coprifuoco, dice invece il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri.

Nel mondo oltre 140milioni di casi e superati i tre milioni di morti covid. L'India segna per un quarto giorno consecutivo un record di contagi con 261.500 nuovi casi. Il subcontinente ha strappato al Brasile la palma di secondo Paese piu' colpito dopo gli Usa. l'India segna per un quarto giorno consecutivo un record di contagi con 261.500 nuovi casi. Il subcontinente ha strappato al Brasile la palma di secondo Paese piu' colpito dopo gli Usa