Sono 12.694 i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Italia (ieri erano stati 15.370). È quanto emerge dal bollettino di oggi, domenica 18 aprile, diffuso dal ministero della Salute. I test effettuati, tra tamponi antigenici e molecolari, sono stati 230.116 nell’ultima giornata. Dall’inizio della pandemia i contagi da Covid-19 registrati in Italia diventano 3.870.131. I casi attualmente positivi sono 504.611, mentre nelle ultime 24 ore i decessi per Covid sono stati 251 (ieri erano 310), per un totale di 116.927 morti dall’inizio dell’emergenza sanitaria. I guariti in totale salgono a quota 3.248.593 (+13.134). La Regione in cui si registrano più casi su base giornaliera è la Lombardia. Le dosi di vaccino somministrate in Italia sono in totale 14.998.378, con 4.414.633 persone vaccinate con prima e seconda dose.

I nuovi casi Regione per Regione

In totale i casi di Coronavirus registrati in Italia dall’inizio dell’epidemia sono 3.870.131. Qui di seguito la tabella con tutte le cifre riportate dal bollettino e i numeri relativi agli incrementi Regione per Regione nelle ultime 24 ore:

  • Lombardia: +1.782
  • Veneto: +761
  • Campania: +1.700
  • Emilia Romagna: +1.104
  • Piemonte: +751
  • Lazio: +1.127
  • Toscana: +958
  • Puglia: +1.278
  • Sicilia: +875
  • Friuli Venezia Giulia: +169
  • Liguria: +259
  • Marche: +277
  • P.A. Bolzano: +62
  • Abruzzo: +258
  • Umbria: +113
  • Calabria: +500
  • Sardegna: +351
  • P.A. Trento: +85
  • Basilicata: +147
  • Molise: +56
  • Valle d'Aosta: +29

Tamponi e tasso di positività

In totale i tamponi effettuati oggi in Italia, sommando test antigenici e molecolari, sono stati 230.116. Il tasso di positività è al 5,51%, ieri era al 4,6%.

Ricoveri e terapie intensive

Continua il calo dei pazienti ricoverati nei reparti Covid degli ospedali: rispetto a ieri sono 452 in meno nei reparti di area medica, per un totale di 23.648 ricoverati. In terapia intensiva, invece, si registrano 29 pazienti in meno nelle ultime 24 ore: gli ingressi del giorno sono stati 163 per un totale di 3.311 ricoverati nei reparti di area critica.