Covid 19
15 Aprile 2020
07:00
AGGIORNATO19 Aprile

La diretta del 15 aprile sulla pandemia di Covid-19, Conte: “Su Mes deciderà il Parlamento, non ha senso discuterne ora”

Le notizie del 15 aprile sul Coronavirus in Italia e nel mondo e i dati aggiornati sui contagi da Covid-19. L’OMS indica per la fase 2 di procedere per tappe, con un periodo di due settimane tra una fase e l’altra. Il 24 aprile la Camera voterà per l’autorizzazione allo scostamento di bilancio, al fine di varare nuove misure economiche per contrastare l’emergenza.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19
15 Aprile
23:09

Walter muore a 45 anni dopo un mese di agonia, la lettera della moglie: “Eri la colonna della mia vita”

Rubiera, comune nella provincia di Reggio Emilia, piange la scomparsa di Walter Borghi, un giovane padre di 45 anni stroncato dal Coronavirus. I quotidiani locali hanno riportato il toccante ricordo della moglie Antonella: "Io e mio marito abbiamo vissuto fianco a fianco per 21 anni, era la mia forza, la colonna portante della mia vita. Ha sempre messo il benessere mio e di nostra figlia Gloria, prima di ogni cosa. Amava il suo lavoro che svolgeva con passione, amava le cose semplici, adorava il mare, dove ci portava appena si poteva, ma soprattutto adorava il nostro cocker Momo. Nei nostri progetti da pensionati c’era una moto per andare a fare qualche giro e circondarci di qualche cockerino, un mini allevamento. Tante persone hanno pregato per lui in questo mese di agonia perché oltre ai cari amici che lo conoscevano bene, tutte le persone che entravano in contatto con lui capivano subito la sua bontà d’animo, un cuore grande e generoso”.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
22:29

Bassetti: “Secondo i primi test, il 15% delle persone è già immune al virus”

Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie Infettive dell’ospedale San Martino di Genova, ha detto a Repubblica che i primi risultati sui test sierologici sono impressionanti: “Su alcune migliaia di test sierologici eseguiti su persone non sintomatiche la percentuale di positivi al Covid 19 è molto più alta di quella che pensassi. Siamo oltre il 10 per cento, diciamo verso il 15 e alcuni segnali mi fanno pensare a percentuali anche maggiori”, ha detto il professore secondo cui questo cambierebbe molte cose, “dalla letalità  che così sarebbe molto più bassa, a tutti gli altri indici: la mortalità, l’indice di ospedalizzazione, anche quello di gravità”. Secondo l’infettivologo, per affrontare la Fase 2 in sicurezza, c’è “la necessità di andare il più rapidamente possibile a uno screening di massa, diciamo qualche centinaia di migliaia di persone, che ci dica quanti sono davvero i contagiati, dove sono, quanti anni hanno, cosa fanno nella vita”. Come farlo? Genova propone test sierologici intrecciati ai tamponi. “I test rapidi – dice l’esperto – si possono fare anche con banchetti per strada presidiati da personale sanitario. Danno risultati in dieci minuti e dicono se la persona ha sviluppato gli anticorpi e, dunque, è entrato in contatto con il Covid 19. Il tampone a quel punto serve a capire se la malattia è ancora in corso e se è contagiosa. Credo che la gente, con il desiderio diffuso di sapere se il virus ci ha toccati, si presterebbe volentieri. Comunque, al di là dei modi, è necessario partire al più presto con uno screening attendibile”.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
22:13

"Stavo andando a fare la spesa in canoa": individuato col drone e multato a Firenze

Una multa da 280 euro per aver dichiarato di aver preso una canoa per andare a “fare la spesa”. È accaduto a Firenze e l’uomo sanzionato dalla polizia municipale è un 60enne, individuato con il drone mentre vogava in Arno. La vicenda risale a sabato di Pasqua, ma solo oggi, come spiega in una nota il Comune, il canoista è stato identificato. L'uomo era stato visto sul greto del fiume all'altezza di piazza Ravenna mentre faceva attività sportiva malgrado le misure anti-coronavirus. Gli agenti lo hanno seguito fino a vederlo attraccare la canoa al pontile di un'associazione sportiva, la Canottieri Comunali Firenze, quando però sono arrivati sul posto lui si era allontanato. La società sportiva ha precisato che "il canoista in questione non è un proprio tesserato" e che "essendo la Canottieri Comunali Firenze l'unica società fiorentina dove si pratica la disciplina della canoa, potrebbe essere erroneamente accostato il comportamento irresponsabile di quest'uomo con la condotta generale dei soci e degli atleti della Comunali. Il canoista in questione non solo non è appartenente alla società ma, senza alcuna giustificazione, talvolta utilizza i pontili e le attrezzature senza alcun titolo o concessione".

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
22:02

668 marinai della portaerei francese Charles de Gaulle positivi al coronavirus

Sono 668 i marinai della portaerei nucleare francese Charles de Gaulle risultati positivi al Covid-19, più di un terzo dei 1.767 che erano a bordo della nave nelle ultime settimane. La nave – che si trovava nell'Atlantico non lontano dal Portogallo – ha abbreviato il viaggio ed è rientrata domenica a Tolone, nel sud della Francia. Fra i marinai positivi, "31 sono ricoverati all'ospedale, uno si trova in rianimazione", fa sapere il ministero delle Forze armate francese.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
21:51

Galli: “Virus non sparirà nei prossimi 2 mesi, al mare in estate spero senza mascherina”

L'infettivologo Massimo Galli è intervenuto oggi durante la trasmissione su Canale 5 di Barbara D’Urso tentando di fare alcune “previsioni” su che estate sarà dopo l'emergenza sanitaria causata dal coronavirus. Secondo l’esperto, va detto che dobbiamo dimenticare che il virus possa sparire nei prossimi due mesi. “Se facciamo le cose fatte bene tra aprile e maggio, a maggio potremo riaprire a scaglioni attività fondamentali, produttive e sociali. Ma scordatevi che nei prossimi due mesi l'infezione sparisca”, ha spiegato Galli sottolineando come probabilmente non sarà preoccupazione di molti andare al mare questa estate.  “Per molti  – le parole in trasmissione dell’infettivologo – sarà fondamentale ritrovare il posto di lavoro e non andare in vacanza ad agosto. Anche perché se riapriamo a fine maggio, che ripartenza è chiudere ad agosto?" "In ogni caso – ha aggiunto ancora – per chi vorrà andare al mare, mi auguro che ad agosto si possa andare senza mascherina”.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
21:31

In Francia oltre 17.000 morti: scendono per la prima volta i ricoverati

Per la prima volta dall'inizio della pandemia in Francia sono diminuiti i ricoverati in ospedale, che oggi sono 31.779 (513 in meno di ieri), e per il settimo giorno consecutivo ci sono meno ricoverati in rianimazione (6.457). Il numero dei morti ha superato quota 17.000 e i casi, secondo la Johns Hopkins University, sono in totale oltre 131.000.I morti negli ospedali sono stati 514 da ieri.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
21:02

Accessi limitati ed elicotteri a sorvegliare le spiagge, l'idea di Emiliano per la stagione estiva

Regolamentazione degli accessi in spiaggia che saranno ridotti rispetto alla capienza abituale e persino elicotteri per sorvegliare i lidi, è questa l'idea del governatore pugliese Michele Emiliano per la prossima stagione estiva. Un aiuto fondamentale dovrebbe arrivare proprio dai gestori dei lidi. "Penso che potremo allestire una stagione dignitosa per chi verrà in Puglia questa estate e contiamo molto sui balneari. È evidente che il loro contributo sarà fondamentale" ha spiegato infatti il Governatore , aggiungendo: "L'idea è di fare un accordo con i proprietari degli stabilimenti per le spiagge libere che hanno bisogno di disciplina. Ci vuole un criterio, qualcuno che gli faccia rispettare le norme".

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
20:54

"Abbiamo più mascherine di quante ne servono", l'annuncio del commissario Arcuri

L'Italia ha raggiunto il fabbisogno di mascheratene necessarie in questa fase dell'emergenza coronavrus. Lo ha annunciato il commissario Domenico Arcuri  facendo il punto sull'approvvigionamento dei dispositivi di protezione a livello nazionale.  "Le regioni ci chiedono un fabbisogno di 3,5 milioni di mascherine al giorno. Nell'ultima settimana ne abbiamo distribuite una media di 5,1 milioni al giorno e dunque abbiamo finalmente una capacità di risposta che è superiore al fabbisogno delle Regioni" ha spiegato Arcuri al Tg5 sottolineando che la maggior parte arriva dall’estero e ricordando che in 3 settimane 61 imprese italiane sono state autorizzate a riconvertirsi per produrle.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
20:46

Zaia: "Pannelli di plexiglass in spiaggia inquietanti, si uscirebbe cotti dopo un’ora"

L’idea di una protezione di plexiglass in spiaggia per dividere gli ombrelloni "è inquietante" perché nessuno si metterebbe "dentro un box da cui uscirebbe cotto dopo un’ora", così il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha bocciato la proposta avanzata da alcune aziende per garantire il distanziamento sociale anti-contagio da coronavirus durante la prossima estate. In merito alla riapertura Zaia ha spigato che sarà “graduale” e in base ai territori, ma che “chi è pronto è giusto che riapra”.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
20:33

Guerra (Oms): "Test sierologici fondamentali per tornare al lavoro"

I test sierologici saranno fondamentali per poter tornare al lavoro in sicurezza, lo ha spiegato oggi il professor Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell’Oms e consulente del Ministero della sanità. Secondo Guerra, i test sierologici servono "per capire se c’è stato contatto e se c’è immunità ma anche per continuare il monitoraggio" visto che "è condizione fondamentale per garantire una adeguata sorveglianza sul posto di lavoro". Per questo il test che verrà selezionato dovrà garantire "standard minimi di qualità" tra cui avere un'attendibilità superiore al 95% e sarà tra quelli che prevedono un prelievo da "sangue venoso" perché "quelli da sangue periferico non sono accettabili" ha aggiunto Guerra nel corso della conferenza stampa tenuta con il capo del Dipartimento nazionale della Protezione civile, Angelo Borrelli, per fare il punto sull'epidemia in Italia.

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
20:26

In Usa vaccino sperimentale sugli operatori sanitari in autunno

Un vaccino contro il coronavirus per tutti gli operatori sanitari già a partire dal prossimo autunno, è l'obiettivo degli scienziati statunitensi che sono al lavoro su un vaccino sperimentale da somministrare a tutti coloro che sono più esposti al rischio di contagio come ad esempio il personale di emergenza e chi lavora in ospedale. Ad annunciarlo, in una intervista alla rete tv Cnn, è stata Kizzmekia Corbett, scienziata alla guida delle ricerche sul coronavirus dell’ Istituto nazionale della salute americano (Nih). Se si rivelasse efficace, lo stesso vaccino sarebbe poi esteso a tutta la popolazione nella primavera successiva

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
20:18

Conte rassicura: "Discussione sul Mes dovrà avvenire in Parlamento"

"Discutere adesso se il Mes avrà o meno altre condizioni oltre a quelle delle spese sanitarie e valutare adesso se all’Italia converrà o meno attivare questa nuova linea di credito significa logorarsi in un dibattito meramente astratto e schematico” ma "sul Mes l'ultima parola spetterà alle Camere" , lo ha spiegato stasera il Premier Giuseppe Conte con un lungo post su Facebook. in cui ha ribadito la sua posizione e quella del governo italiano. Solo alla fine “potremo discutere se quel regolamento è conforme al nostro interesse nazionale. Prima di allora potremo disquisire per giorni e settimane, ma inutilmente” ha scritto Conte assicurando che la "discussione dovrà avvenire in modo pubblico e trasparente, dinanzi al Parlamento, al quale spetterà l’ultima parola".

A cura di Antonio Palma
15 Aprile
19:58

Nella Regione Lazio ok a spostamenti agricoltori hobbisti

La Regione Lazio ha emanato una ordinanza che autorizza gli spostamenti, nel proprio comune o verso comune limitrofo, per lo svolgimento in forma amatoriale di attività agricole e la conduzione di allevamenti di animali da cortile, sempre esclusivamente nel rispetto di quanto previsto dai Decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri e di tutte le norme di sicurezza relative al contenimento del contagio dal coronavirus. “Le attività di coltivazione del fondo agricolo sono da considerarsi essenziali e di assoluta urgenza e necessità, in tema di rischio idrogeologico e di incendi boschivi, entrambi fortemente correlati alla corretta gestione dei fondi agricoli, anche in forma amatoriale. Inoltre, l’attività di coltivazione agricola e di tutela degli animali da cortile allevati è da considerarsi essenziale, anche se svolta a livello amatoriale, perché i prodotti ricavati sono destinati all’autoconsumo familiare” si legge in una nota della Regione. “L’ordinanza regionale permette lo spostamento: per non più di una volta al giorno; di un solo componente del nucleo familiare; limitatamente agli interventi necessari alla tutela delle produzioni vegetali e degli animali da cortile allevati, consistenti nelle indispensabili operazioni colturali che la stagione impone, ovvero per accudire gli animali allevati. Sono escluse dall’applicazione dell’ordinanza le zone rosse regionali”.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
18:41

Ranieri Guerra (Oms): Lombardia pilota di quanto accadrà nelle altre regioni, serve cautela

"La valutazione del rischio è la procedura essenziale per capire cosa può riaprire e in base a quali requisiti", così Ranieri Guerra dell'Oms ha risposto a una domanda sulla riapertura del Paese in conferenza stampa alla Protezione civile. "Come si può mitigare il rischio fino a ridurlo a zero. Tenendo conto delle filiere e dei trasporti per i lavoratori. La Lombardia è il pilota di quanto accadrà nelle altre regioni, dovrà essere estremamente cauta e valutare sia rischio che protocolli per renderlo pari a zero: stato di salute dei lavoratori, classe di età a rischio, quale stato immunitario e suscettibilità al contagio e rischio esterno al posto di lavoro", ha aggiunto.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
18:21

In Lombardia 827 nuovi positivi e 235 morti

Salgono a 62.153 i casi positivi in Lombardia, in aumento di 827 unità rispetto a ieri. Le persone ricoverate in ospedale sono 12.043, con un incremento di 34 pazienti. In terapia intensiva si trovano 1.074 persone (in calo di 48 unità). Cresce ancora il numero totale dei dimessi, arrivato a quota 17.855 e anche quello dei morti giunti a 11.377, con un aumento di 235 unità in 24 ore. Il bollettino di oggi per la Regione Lombardia fornito come al solito dall’assessore al Welfare Giulio Gallera.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
18:05

Bollettino Protezione civile 15 aprile: 1127 nuovi casi attivi, 578 morti e 962 guariti

In Italia il numero degli infetti al Covid-19 è salito a 165.155 (+2667 rispetto a ieri, 1127 i nuovi casi attivi), di cui 38.092 guariti (+962 rispetto a ieri) e 21.645 decessi (+578 rispetto a ieri). Ad aggiornare il bollettino sull’emergenza coronavirus è come al solito il capo della Protezione civile Angelo Borrelli nel consueto punto stampa delle 18.  1.117.404 i tamponi totali effettuati sino ad ora (sono 43715 quelli nuovi rispetto a ieri).

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
17:35

La Lombardia chiede la ripresa delle attività produttive dal 4 maggio

"La Lombardia guarda avanti e progetta la ‘nuova normalità' all'insegna della prevenzione, della cura e della programmazione. Dal 4 maggio, la Regione chiederà al Governo di dare il via libera alle attività produttive nel rispetto delle ‘Quattro D': Distanza (un metro di sicurezza tra le persone), Dispositivi (ovvero obbligo di mascherina per tutti), Digitalizzazione (obbligo di smart working per le attività che lo possono prevedere) e Diagnosi (dal 21 aprile inizieranno i test sierologici grazie agli studi in collaborazione con il San Matteo di Pavia)". A comunicarlo è la Regione Lombardia.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
16:45

A Jesolo in spiaggia solo con prenotazione, la proposta del sindaco

“In spiaggia solo su prenotazione, per garantire la sicurezza di tutti": è questa la proposta che il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia, ha anticipato all'Ansa e che formulerà ufficialmente domani ai rappresentanti delle varie categorie economiche nel corso di una video-conferenza. Jesolo, con circa 6 milioni di presenze stanziali l'anno, è una delle stazioni balneari con il maggior numero di ospiti sulla penisola. A questi si aggiungono i turisti pendolari, per i quali non c'è un dato ufficiale.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
16:16

Coronavirus, ultime notizie: parte la procedura per i test sierologici

Parte la procedura per i test sierologici che dovrebbero consentire di individuare i potenziali "immunizzati" dal coronavirus. Il commissario Domenico Arcuri, a quanto apprende l'Ansa, ha avuto ieri sera dal governo l'incarico di avviare la procedura pubblica per la ricerca e l'acquisto dei test, che dovranno rispondere a una serie di caratteristiche individuate dal ministero della Salute. Il test sarà somministrato a un campione di 150mila persone individuate su scala nazionale e suddivise per profilo lavorativo, genere e 6 fasce di età.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
16:03

Muore chirurgo a Sassari, bilancio vittime tra i camici bianchi sale a 121

Il professore Marco Spissu, chirurgo della struttura privata Policlinico Sassarese di 72 anni, è l'ultima vittima del Coronavirus in ordine cronologico. Lo specialista, molto conosciuto e apprezzato per le sue doti umane e professionali, è morto nel reparto di Terapia intensiva di Sassari, dove era stato ricoverato all'inizio del mese di marzo. Spissu aveva contratto il virus mentre eseguiva un intervento chirurgico su un paziente poi risultato positivo. Sono 121 i medici morti per i coronavirus dall'inizio dell'emergenza sanitaria.

A cura di Susanna Picone
15 Aprile
12:44

Le indicazioni dell'Oms per la fase 2: "Allentare misure a tappe per valutare rischi"

I Paesi che hanno deciso di allentare le misure adottate per combattere la pandemia di Coronavirus devono aspettare almeno due settimane per valutarne l'impatto e per decidere se fare ulteriori apertura. Sono queste le nuove indicazioni dell'Oms sulla fase 2 della lotta al Covid-19 che in alcuni Paesi è già iniziata, come Austria e repubblica Ceca. Il mondo, ha sottolineato l'agenzia dell'Onu, si trova in un "momento cruciale" della pandemia nel quale i principi guida devono essere "velocità, equilibrio ed equità". Per ridurre il rischio di nuovi focolai, è l'avvertimento dell'Oms, "le misure dovrebbero essere allentate a tappe, dopo aver valutato i rischi epidemiologici e i benefici socioeconomici dell'apertura in diversi luoghi di lavoro, scuole e attività sociali". Idealmente ci vogliono "almeno due settimane (che corrispondono al periodo di incubazione del coronavirus) tra una fase e un'altra della transizione per capire quali rischi si corrono e come rispondere in maniera adeguata".

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
11:04

La Danimarca è il primo paese europeo a riaprire le scuole dopo il lockdown

Dopo un mese di chiusura per l’emergenza Coronavirus la Danimarca ha riaperto stamattina asili nido, scuole materne ed elementari, ed è il primo Paese in Europa a farlo. Restano chiuse le medie e i licei che riapriranno il 10 maggio, ad eccezione degli ultimi due anni di corso. Il rientro in classe avviene seguendo misure di sicurezza sanitaria come la distanza di due metri tra i banchi e la ricreazione a piccoli gruppi. Tuttavia le lezioni sono ricominciate solo nella metà dei comuni danesi e nel 35% degli istituti di Copenaghen, mentre gli altri hanno chiesto più tempo per adeguarsi alle misure in vigore. Tutte le scuole primarie saranno comunque aperte entro il 20 aprile. La Danimarca registra circa 6.700 casi di contagio dall’inizio dell’epidemia e 299 vittime.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
09:41

La task force al lavoro per la fase 2: "Ripartire da zone con meno fabbriche"

La task force nominata dal governo è al lavoro per stilare un piano per la ripartenza, identificata con la fase 2 dell'emergenza Coronavirus, che dovrebbe iniziare il prossimo 4 maggio, con la fine del lockdown in Italia. Tra le ipotesi al vaglio degli esperti, la possibilità di far ripartire prima le aree con meno fabbriche, oltre al fatto che appare ormai certo che si procederà per fasce d'età, anche per tutelare i soggetti più deboli, cioè gli anziani (l'83,7% di chi si ammala ha più di 70 anni), che saranno gli ultimi ad avere il disco verde per uscire da casa.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
09:13

Nel mondo superati i due milioni di contagi da Coronavirus: i decessi sono 126.776

I casi di coronavirus a livello mondiale hanno superato la soglia dei due milioni: è quanto emerge dal conteggio aggiornato del sito worldometers (Dadax), che partecipa al Progetto Real Time Statistics gestito da un team di ricercatori e sviluppatori internazionale. Nel complesso, i casi sono ora a quota 2.000.743, mentre il numero dei decessi è salito a 126.776 e quello delle persone guarite a 484.781

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
08:57

In Germania ci sono in totale 3.254 decessi e 127.584 casi di contagio da Coronavirus

È di 3.254 vittime e 127.584 casi di contagio accertati, di cui 954 morti e 34.294 infetti in Baviera, il bilancio della pandemia di nuovo Coronavirus in Germania. I guariti sono 74.600. Lo ha reso noto oggi l'Istituto Robert Koch di Berlino (Rki), ente responsabile per il controllo e la prevenzione delle malattie infettive in Germania. Secondo il Rki, i Laender più colpiti dalla pandemia dopo la Baviera sono la Renania settentrionale-Vestfalia e il Baden-Wuerttemberg, con rispettivamente 607 e 767 decessi, mentre i casi di contagio sono 25.835 e 25.438. Su scala nazionale, nelle ultime 24 ore, si registra un incremento di 285 vittime, 2.486 infetti e 4.500 guariti.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
08:36

Centeno (Eurogruppo): "Non escludo Eurobond, ma si può usare anche il bilancio europeo"

Mário Centeno, presidente dell'Eurogruppo, non esclude gli eurobond come risposta alla crisi innescata dal Coronavirus. Ma, dice in un'intervista al Corriere della Sera e a un gruppo ristretto di giornali europei, non sono "necessariamente" la risposta. "C'è una proposta di usare il Quadro finanziario pluriannuale, cioè il bilancio europeo, e un'altra di emettere debito comune. Le due non si escludono necessariamente – afferma – L'importante, lo ripeto, è spalmare nel tempo il costo della risposta". E insiste sull'importanza di "cercare di assicurare un piano di gioco equilibrato per tutti", di fare in modo che "gli strumenti usati siano il più simili possibile in tutta Europa. Anche per evitare che poi la ripresa non sia troppo lenta". per fare ciò servono somme importanti: "Qualche istituzione ha stimato una risposta da 700-1.000 miliardi di euro, forse 1.500. Cifre a dodici zeri. Non siamo abituati a pensare a questo tipo di cifre, ma non dobbiamo definirle nelle prossime settimane. Prima ci sarà da capire come e quando si torna indietro dal lockdown. Siamo economie aperte, non ha molto senso per un Paese aprire se gli altri in Europa o nel mondo restano chiusi. Ci vorrà moltissimo coordinamento".

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
08:24

In America Latina i contagi da Coronavirus sono più di 70mila, preoccupa il Brasile

Il numero dei contagiati da Coronavirus in America latina ha raggiunto oggi quota 72.024, dei quali 3.203 sono morti. E' quanto emerge da una statistica elaborata dall'Ansa sulla situazione esistente in 34 nazioni e territori latinoamericani. A preoccupare più di tutti è il Brasile, dove si trova quasi un terzo dei contagiati e la metà dei morti e dove fra l'altro si registrano polemiche sulla attendibilità delle statistiche ufficiali: solo qui si contano 25.262 casi positivi di Covid-9 confermati, di cui 1.532 sono deceduti.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
08:01

Papa Francesco prega per gli anziani: "Sono le nostre radici, hanno paura di morire da soli"

Il Papa all’udienza generale nella Biblioteca del Palazzo Apostolico (La Presse). 
Il Papa all’udienza generale nella Biblioteca del Palazzo Apostolico (La Presse). 

"Preghiamo oggi per gli anziani, specialmente per coloro che sono isolati o nelle case di riposo". Lo ha detto Papa Francesco nell'introduzione della messa mattutina a Santa Marta. Gli anziani, ha sottolineato il Pontefice, "hanno paura, paura di morire da soli. Sentono questa pandemia come una cosa aggressiva. Loro sono le nostre radici, la nostra storia. Loro ci hanno dato la fede, la tradizione, il senso di appartenenza, una patria. Preghiamo per loro perché il Signore gli sia vicino in questo momento".

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
07:24

Negli Usa 609mila contagi, Trump attacca l'Oms: "È filo-cinese, ha insabbiato la pandemia"

Donald Trump.
Donald Trump.

Braccio di ferro tra il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, e l'Organizzazione mondiale della Sanità. Il primo ha infatti accusato la seconda di aver insabbiato la diffusione del virus e di seguire una politica filo-cinese. "Tutti sanno quello che sta succedendo là dentro – ha detto riferendosi all'Oms – e la disastrosa decisione di opporsi alle restrizioni di viaggio dalla Cina", ordinando lo stop dei fondi americani all'Organizzazione. Intanto, cresce ancora il numero dei contagi saliti a quota 609.407. Il totale delle vittime è di 26.041, di cui 7.905 nella sola città di New York, uno dei focolai più grandi del mondo. Nelle ultime 24 ore sono stati registrate 2.228 nuove morti, segnando un nuovo triste record a livello globale.

A cura di Ida Artiaco
15 Aprile
07:00

Coronavirus, la diretta e gli aggiornamenti di mercoledì 15 aprile

Sono a oggi 162.488 i casi di Covid-19 in Italia: lo ha comunicato il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli nell'ultimo bollettino presentato in conferenza stampa. Di questi, 21.067 il numero dei morti e 37.130 i pazienti guariti. La regione maggiormente colpita dalla pandemia di Covid-19 è ancora la Lombardia, in cui si superano i 60mila casi, seguita da Emilia Romagna e Piemonte. Migliora la situazione delle regioni del Sud, che registrano un numero di casi inferiore alla media nazionale. Nessun contagio da 7 giorni nel focolaio di Vo' Euganeo, che sembra aver definitivamente sconfitto il Coronavirus. Ecco la situazione regione per regione:

Lombardia: 61.326

Emilia Romagna: 20.752

Piemonte: 17.690

Veneto: 14.432

Toscana: 7.527

Liguria: 5.808

Marche: 5.426

Lazio: 5.111

Campania: 3.769

Puglia: 3.118

Trento: 3.141

Friuli VG: 2.520

Sicilia: 2.501

Abruzzo: 2.245

Bolzano: 2.184

Umbria: 1.321

Sardegna: 1.138

Calabria: 956

Valle D'Aosta: 947

Basilicata: 319

Molise: 257

In Italia prolungato il lockdown fino al 3 maggio, con l'estensione delle misure restrittive diramate nel mese di marzo e la chiusura delle scuole. Riaperte in alcune regioni le librerie, cartolerie e i negozi di abbigliamento per bambini, mentre aumentano le ipotesi sulla Fase Due del contenimento del contagio e le sue applicazioni in tutti gli ambiti della vita dei cittadini, dalla scuola alle vacanze estive. Un gruppo di autorevoli scienziati italiani, guidati dal virologo Roberto Burioni, ha avanzato una proposta di riapertura del Paese in sicurezza, fondata su una struttura di monitoraggio in grado di garantire un elevato numero di test al fine di mappare l'intera popolazione.

Al vaglio del Governo il nuovo decreto economico che fa seguito al "Cura Italia" e al Decreto Liquidità dello scorso 6 aprile: all'interno del nuovo decreto sono previste ulteriori misure a sostegno delle famiglie e delle imprese, tra cui l'ipotesi del Reddito di Emergenza al fine di aiutare le fasce più deboli della popolazione. L'Inps ha intanto comunicato di aver avviato la procedura per l'erogazione del bonus di 600 euro ai lavoratori autonomi. Intanto il Fondo Monetario Internazionale mette in guardia il mondo e soprattutto l'Italia dal rischio recessione, dichiarando che il PIL del Paese potrebbe perdere più di 9 punti percentuali nel 2020 rispetto al 2019.

In Europa aumentano i contagi da Coronavirus: sono centinaia di migliaia i casi Covid positivi rispettivamente in Spagna, Francia, Germania e Regno Unito, mentre la Svezia ha superato gli 11mila casi. Ciononostante il modo di affrontare il contenimento del contagio varia molto da Paese a Paese: mentre la Francia ha prorogato le misure restrittive fino all'11 maggio, in Spagna e in Germania si avvia la riapertura degli uffici e delle scuole. I Paesi nordeuropei, infine, hanno già avviato la seconda fase di contenimento del contagio, pur rispettando le norme di distanziamento e inasprendo i regimi di pulizia. A Londra si iniziano a scavare fosse comuni per i musulmani deceduti di Coronavirus, così come accaduto in precedenza nello stato di New York.

Nel mondo sono quasi due milioni i contagi da Covid-19, con oltre 121mila morti in tutti i continenti, stando ai dati aggiornati della John's Hopkins University. A New York sono oltre 20mila i decessi causati dalla pandemia di Coronavirus, mentre l'India proroga le misure restrittive fino al 3 maggio al fine di contenere il contagio. In Cina si teme una seconda ondata di contagi, ma a Wuhan continua con cautela la riapertura delle attività produttive e una maggiore libertà negli spostamenti. Preoccupa l'aumentare dei contagi in Africa, mentre in America Latina sono stati superati i 60mila casi.

A cura di Quale Compro Team
29684 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni