1.108 CONDIVISIONI
Coronavirus
14 Aprile 2020
16:23

Arriva il bonus da 600 euro per i lavoratori autonomi: Inps ha avviato procedure pagamento

L’Inps ha comunicato che sono state avviate le procedure per il pagamento del bonus da 600 euro per i lavoratori autonomi, introdotto dal decreto Cura Italia per fronteggiare l’emergenza Coronavirus da un punto di vista economico. I beneficiari riceveranno un messaggio o una mail di conferma dell’avvenuto accredito.
A cura di Stefano Rizzuti
1.108 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

L’Inps ha avviato le procedure per il pagamento del bonus di 600 euro per i lavoratori autonomi. Attraverso un tweet, l’istituto di previdenza fa sapere che sono state “avviate le procedure di pagamento” delle indennità introdotte dal decreto Cura Italia, per il mese di marzo, con l’obiettivo di fronteggiare la crisi economica conseguente all’emergenza Coronavirus. Al beneficiario del bonus arriverà un sms o una mail con cui viene comunicato l’avvenuto accredito della somma sul conto corrente o nell’ufficio postale indicati al momento della presentazione della domanda. Proprio nelle scorse ore il governo aveva annunciato che le prestazioni sarebbero state erogate tra il 15 e il 17 aprile, con accredito in un solo giorno lavorativo. L'Inps, nello specifico, fa sapere ora che il 15 aprile arriverà il pagamento per oltre 1 milione e 800mila lavoratori: "L’11% a favore di liberi professionisti e collaboratori, il 67% di lavoratori autonomi e il 22% di lavoratori agricoli".

"Confermo che sono in corso i pagamenti e già domattina quasi due milioni di autonomi troveranno nel loro conto corrente i 600 euro ed entro venerdì tutti i pagamenti saranno ultimati", ha detto il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri a Porta a Porta.

Cos’è il bonus da 600 euro e a chi spetta

Il bonus da 600 euro è stato introdotto con il decreto Cura Italia e corrisponde a una indennità per i lavoratori autonomi. Possono accedervi i liberi professionisti, i co.co.co, gli autonomi iscritti alle gestioni speciali, i lavoratori stagionali del turismo, i lavoratori agricoli e quelli dello spettacolo. Per quanto riguarda le Partite Iva, devono essere attive almeno dal 23 febbraio. I beneficiari, inoltre, non possono ricevere già il Reddito di cittadinanza né essere titolari di pensioni. Il bonus consiste in 600 euro da erogare senza imposizione fiscale.

Indennità 600 euro, come funziona e come presentare domanda

I beneficiari non devono essere titolari di pensioni e non devono avere altre forme di previdenza obbligatoria alla data di presentazione della domanda. Per i beneficiari del settore del turismo e dello spettacolo, è possibile accumulare questo bonus con la Naspi. I potenziali beneficiari possono presentare domanda in via telematica all’Inps attraverso i consueti canali telematici dell’istituto per i cittadini e i patronati. Si può accedere al portale tramite Pin, Spid, Carta nazionale dei servizi e Carta d’identità elettronica. Si può, inoltre, presentare domanda anche attraverso Contact Center.

1.108 CONDIVISIONI
27003 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni