La vita di Manuel Scarafile, 19 anni, si è spezzata la notte tra sabato e domenica quando il ragazzo, che viveva a Carraie nella provincia di Ravenna, si è schiantato con la sua auto a poche centinaia di metri dall'aeroporto della Spreta. I genitori del giovane, allarmati dalla sua assenza a casa a quell'ora della notte, hanno iniziato a chiamarlo senza ricevere alcuna risposta e così si sono messi in auto facendo a ritroso la strada che il figlio avrebbe dovuto fare per tornare a casa. Sono stati loro a trovare l’auto del figlio distrutta e Manuel in fin di vita. Il diciannovenne è stato trasportato in condizioni disperate in ospedale ma purtroppo non ce l'ha fatta. Una notizia che ha sconvolto quanti lo conoscevano. Tantissimi gli amici che hanno lasciato un ricordo per il giovane sui social e tanti quelli che lo hanno ricordato anche con i media locali per la sua bontà e gentilezza. “Eri troppo buono per sparire così presto”, ha scritto un amico. “Un ragazzo buono d’animo, un ragazzo con un cuore d’oro, come pochi ce ne sono", ha detto un altro.

Motori e musica trap le sue passioni – “Manuel era un bravo ragazzo, sempre gentile e disponibile con tutti, non beveva soprattutto quando aveva lui l’auto come sabato sera”, ha detto lo zio del giovane. Manuel da pochi mesi lavorava come meccanico – una delle sue passioni erano i motori – ma aveva studiato da parrucchiere e spesso dicono gli amici si divertiva a tagliar loro i capelli. E tutti ora ricordano la grande passione di Manuel per la musica, soprattutto la trap: “Mi ricordo ancora la prima volta che ci siamo conosciuti, avevo già capito che persona fantastica eri e oggi perdere un fratello per me è la cosa che più mi fa male e ancora non riesco a crederci che te ne sei andato via”, ha scritto commosso un amico, ricordando le giornate di freestyle, “perché per noi la cosa più importante era fare musica”, e il gruppo che avevano creato insieme. “Oltre alla nostra, metteremo anche la tua di anima nelle canzoni”, ha scritto un altro membro della band per ricordare Manuel Scarafile.