Centinaia di persone hanno partecipato mercoledì pomeriggio nella chiesa del Crocifisso ad Ancona ai funerali di Lorenzo Farinelli, il giovane medico morto a causa di un linfoma dopo avere mobilitato la rete con un toccante videomessaggio che aveva permesso di raccogliere oltre seicentomila euro per farlo curare negli Stati Uniti. Purtroppo il medico trentaquattrenne non ha fatto in tempo, però, a partire per l’America nella speranza di salvarsi da quella malattia. In chiesa per i funerali di Lollo c’erano in prima fila il papà Giovanni, la mamma Amalia e la fidanzata Martina, che hanno sostenuto il giovane fino all'ultimo. Don Davide Duca, il sacerdote che ha celebrato i funerali, ha parlato di Lorenzo come di un giovane che “ci ha fatto sentire un popolo”. “Lorenzo ha combattuto con la lucidità del medico, ma senza freddezza e ha chiesto aiuto con umiltà, ci ha fatto sentire un popolo e noi anconetani ci siamo mobilitati nonostante la nostra rudezza – così il parroco -. Ha vinto la sua malattia perché non si è fatto abbrutire, l'ha affrontata senza disperazione”.

I soldi donati per Lorenzo andranno alla ricerca – La mamma Amalia ha invece ricordato la generosità di suo figlio e il gesto compiuto negli ultimi giorni della sua vita. “Lorenzo ha sempre pensato agli altri – ha ricordato la donna – negli ultimi giorni aveva preso i suoi soldi, non quelli delle donazioni, e li ha donati a Calogero Gliozzo”, un giovane siciliano che, come il medico marchigiano, sta lottando contro la sua malattia e si è rivolto alla stessa piattaforma gofundme.com per raccogliere fondi per farsi curare all’estero. Per Lorenzo Farinelli si era mobilitata tutta Italia con una raccolta fondi lanciata proprio dal giovane con un video che ha commosso e fatto riflettere. I soldi donati per il medico di Ancona ora andranno alla ricerca, come aveva chiesto lo stesso Lollo.