Danni e paura in Albania dove una violenta scossa di terremoto ha fatto tremare la terra nella prima mattinata di oggi venerdì 1 novembre. Secondo i primi rilievi, si è trattato di una scossa di magnitudo 5.2 sulla scala Richter. Secondo l'Istituto sismologico albanese, l'epicentro è stato localizzato dai sismografi a circa 3 chilometri a nord est del villaggio di Devas Miras, vicino alla città di Korca, nell'Albania centro-meridionale, non lontano dai confini con Grecia e Macedonia, mentre l'ipocentro del fenomeno sismico è stato localizzato a una profondità di circa 25 chilometri.  La scossa è stata registrata alle ore 05:25 UTC, le 6.25 ora locale e italiana, sorprendendo molti abitanti a letto nelle loro case. Il terremoto è stato avvertito distintamente dalla popolazione in moltissime città albanesi come Devoll, Kolonja, Elbasan e la capitale Tirana ma persino in alcune città di confine della Grecia e della Macedonia settentrionale.

Secondo le prime notizie, la scossa di terremoto in Albania ha causato diversi danni a strutture ed edifici della zona creando panico e paura tra i residenti delle città più vicine all'epicentro. Centinaia di persone si sarebbero riversate in strada impaurite ma al momento, secondo i media locali, fortunatamente si registrano solo danni materiali. Ad essere colpite sarebbero state alcune case più vecchie delle città e dei villaggi prossimi all'epicentro. Sono ancora in corso però le verifiche in tutte le località interessate e non vi è ancora un bilancio ufficiale  da parte delle autorità albanesi.