548 CONDIVISIONI
14 Dicembre 2012
17:59

Spari in una scuola elementare del Connecticut: 27 vittime, 20 i bambini (VIDEO)

Ancora una sparatoria in America, questa volta in una scuola elementare nel Connecticut. Le notizie sono ancora confuse ma da quanto si apprende le vittime sono numerose, tanti i bambini che hanno perso la vita.
A cura di Susanna Picone
548 CONDIVISIONI

ORE 23.15, UN RIEPILOGO DEI FATTI – Diverse ore dopo la strage nella scuola elementare del Connecticut la dinamica dei fatti continua a non essere del tutto chiara. La polizia ha confermato il drammatico bilancio delle vittime: i bambini rimasti uccisi sono 20. 18 di loro sono morti direttamente nella scuola e gli altri 2 dopo il ricovero in ospedale. Gli adulti morti, invece, sono sei. Il killer è la 27esima vittima della strage. I media americani, inoltre, hanno dato un nuovo nome sul presunto responsabile del massacro: non sarebbe stata opera di Ryan Lanza ma del fratello minore, il 20enne Adam. I media, nel dare questa ultima notizia, riportano fonti della polizia. Ryan Lanza, 24 anni, non sarebbe dunque l’autore della strage e sarebbe stato sentito in queste ore dagli investigatori del New Jersey. Secondo la tv Nbc, Adam Lanza avrebbe rubato un documento del fratello prima di recarsi nella scuola teatro della strage. Da questo sarebbe derivato l’iniziale scambio di identità.
Intanto, diversi cittadini americani sono giunti dinanzi alla Casa Bianca per chiedere di mettere fine alla follia delle armi facili.

Ore 23 – Anche il sindaco Bloomberg contro le armi facili. Sono in tanti coloro che in queste ore tornano a parlare delle leggi sulle armi in America, compreso il sindaco di New York Michael Bloomberg: “Abbiamo sentito che era troppo presto per parlare di riforma delle leggi sulle armi dopo Columbine, Virginia Tech, Tucson e Aurora. Ora lo sentiamo di nuovo. Per ogni giorno che passa, 34 persone vengono uccise a colpi di armi da fuoco e oggi molte di queste erano bambini di cinque anni”.

Ore 22.40 – Sono trascorse molte ore dai fatti ma la dinamica di quanto avvenuto nella scuola di Newtown ancora non appare del tutto chiara. Secondo le ultime notizie che circolano sui media americani, l’autore della strage non sarebbe stato, come detto precedentemente, il 24enne Ryan Lanza ma il fratello minore, il 20enne Adam.

Ore 22.00 – 27 le vittime: Sembra ormai praticamente certo che le vittime siano 27 e che il bersaglio principale della follia del killer fosse la madre. Lanza infatti si è diretto subito alla classe della madre, armato però di tutto punto e probabilmente intenzionato a compiere una strage. Lo riferisce alla stampa il tenente Paul Vance della Polizia Federale del Connecticut.

Ore 21.45 – CNN: 20 bambini uccisi – Stando a quanto riporta la CNN salirebbe a 20 il numero di bambini morti nella strage di Newton: altri due alunni sarebbero infatti deceduti in ospedale. Ci sarebbero inoltre altri particolari sulla dinamica: la madre del killer sarebbe stata uccisa all'interno della scuola, mentre in una cittadina vicina (Hoboken, nel New Jersey) sarebbe stato rinvenuto il corpo senza vita di uno dei suoi fratelli.

L’ultimo bilancio della strage è drammatico: 20 bambini uccisi nella loro scuola.
L’ultimo bilancio della strage è drammatico: 20 bambini uccisi nella loro scuola.

Ore 21.30 – Il killer ha ucciso anche i suoi genitori – Emergono nuovi particolari sulla tremenda strage che è costata la vita a 29 persone, fra cui 18 bambini. Il killer Ryan Lanza, prima di recarsi nella scuola a Newton, ha ucciso anche i suoi genitori, mentre non è chiaro se sia stato ucciso dalla polizia o se si sia tolto la vita. La madre lavorava nella scuola di Newton, mentre non sembrano ancora esserci conferme riguardo alla "complicità" del fratello.

Ore 21.20 – Obama si commuove: Ci siamo già passati troppe volte. Un Obama commosso ha appena terminato il suo discorso alla nazione, chiarendo in parte la dinamica dei fatti e ripetendo di avere "il cuore infranto", di fronte all'ennesimo spargimento di sangue in una scuola statunitense. Il Presidente ha fatto sapere di voler rimanere costantemente aggiornato sugli sviluppi delle indagini.

Ore 21 – Obama parla alla nazione. Il presidente americano, Barack Obama, parlerà alla nazione sulla strage di bambini alle 15:15, ora locale, le 21:15 in Italia.

Ore 20.30 – La Cnn ha fornito nome e cognome dell’aggressore: sarebbe Ryan Lanza, circa 20 anni originario di Newtown ma residente a Hoboken, nel New Jersey. Era interamente vestito di nero, con un giubbotto antiproiettile e almeno due armi (fra cui un fucile calibro 223) poi ritrovate. Avrebbe fatto fuoco in una delle classi dell’asilo. Nbc parla anche di uno dei suoi genitori trovato morto in casa: il killer l’avrebbe ucciso prima di andare nella scuola. Michael Moore, famoso regista americano, ha lasciato un commento su Twitter: “Il solo modo per onorare questi bambini morti è chiedere un controllo stretto delle armi, cure mentali gratuite e una fine della violenza come politica pubblica”.

Ore 20 – “Diverse vittime, tra studenti e personale” – Il responsabile della polizia locale, Paul Vance, in diretta televisiva sulla strage del Connecticut, ha detto che ci sono state diverse vittime, tra studenti e personale, e che il killer è morto all’interno della scuola. L'uomo che ha perso la vita, ha riferito la Anc News citando fonti delle autorità, aveva 24 anni, e aveva con sé quattro armi diverse. Era vestito di nero e indossava un giubbotto antiproiettile.

IL QUADRO DELLA STRAGE E’ TUTTORA CONFUSO – La polizia del Connecticut aveva annunciato una conferenza stampa per spiegare quanto accaduto questa mattina nella scuola elementare di Newtown, una conferenza che è slittata di oltre un’ora, segno di quanto i fatti siano ancora confusi. Da quel che si sa la strage vi è stata intorno alle 9.30 del mattino ora locale, non è ancora chiaro se a sparare sia stato un solo individuo (poi morto) o diverse persone. La polizia avrebbe arrestato una o più persone: da quanto si apprende uno dei fermati, che indossava i pantaloni di una tuta mimetica, ha ripetutamente affermato di non essere però il responsabile della strage. La Cnn ha detto che ci sarebbe anche un secondo uomo sotto interrogatorio. Intanto, dall’Italia, il ministro dell’Istruzione Francesco Profumo si è detto “veramente frastornato per quanto accaduto in America”. Profumo ha parlato di un segnale di gravità enorme, che per ricordare “i bambini uccisi nella forma più brutale metteremo il sito del Miur a lutto”. Profumo, nel commentare i fatti del Connecticut, ha anche ricordato quanto accaduto lo scorso maggio a Brindisi, quando a causa dell’attentato alla scuola Morvillo-Falcone morì una ragazza di 16 anni, Melissa Bassi: “Abbiamo avuto una situazione analoga per cui mi sento vicino oggi così come lo ero stato per la tragedia di Brindisi”.

Una madre che corre con i suoi bambini all’esterno della scuola.
Una madre che corre con i suoi bambini all’esterno della scuola.

Le condoglianze di Obama alle famiglie delle vittime – Il portavoce della Casa Bianca ha reso noto che Barack Obama è in contatto con il direttore del Fbi Robert Mueller e con il governatore del Connecticut Dan Malloy per essere aggiornato su quanto accaduto nella scuola elementare. Obama ha anche espresso le sue condoglianze per le vittime della sparatoria.

Uno degli autori della strage aveva 20 anni – I media americani riportano un’altra informazione relativa all’aggressore di Newtown: sarebbe stato un 20enne con legami con la scuola. I media americani hanno citato fonti investigative.

Ore 19.20 – ARRESTATO IL PRESUNTO COMPLICE DELL’AGGRESSORE. La Cbs ha affermato che un uomo è stato fermato dalla polizia: potrebbe essere il complice dell’aggressore. Diversi media, infatti, avevano inizialmente dato notizia di due persone responsabili dell’agguato: uno successivamente morto mentre dell’altro non era stata data alcuna notizia.

L’Hartford Courant scrive sul suo sito che manca un’intera classe di bambini all’appello.

IL KILLER SAREBBE IL PADRE DI UN ALUNNO – Lo dice la Cbs che cita una fonte anonima: altre fonti, inoltre, affermano che quest’uomo – poi ucciso – avrebbe avuto due pistole che sono state trovate dalla polizia. Non è chiaro se sia suicidato o se sia stato ammazzato dai poliziotti.

Ore 19 – CASA BIANCA: AGIREMO SULLA DIFFUSIONE DELLE ARMI.“Faremo tutto quello che è possibile e che serve per arginare la diffusione delle armi da fuoco nel Paese. Ma di fronte a un evento così tragico, non è oggi il momento delle polemiche”: si è espresso così Jay Carney, il portavoce della Casa Bianca il quale ha poi aggiunto che al momento “non c’è nessuna reazione ufficiale da parte del presidente perché non c’è conferma di cosa esattamente sia successo”. Obama, ha detto Carney, è stato informato e viene costantemente aggiornato.

Le immagini dalla scuola elementare.
Le immagini dalla scuola elementare.

I MORTI SONO ALMENO 27, 14 I BAMBINI: lo afferma la Cbs News.

AGGIORNAMENTO – LE VITTIME SAREBBERO OLTRE 12. Drammatiche le notizie che arrivano dall’America: secondo quanto ha affermato la Nbc sono oltre 12 le vittime della sparatoria nella scuola. Tra di loro ci sono sia adulti che bambini. Secondo un testimone intervistato da Cnn tra i morti ci sarebbero anche il preside e lo psicologo dell'istituto. Il vicepreside sarebbe invece ferito a una gamba o un piede. Sarebbero stati sparati un centinaio di colpi.

La Sandy Hook Elementary School di Newtown, nel Connecticut, teatro dell’ennesima sparatoria americana. Le notizie che arrivano sono ancora molto confuse, da quanto si apprende la sparatoria è avvenuta questa mattina intorno alle 9 ora locale nella scuola elementare piena di bambini. Sarebbero diversi i feriti oltre a due vittime: una di queste sarebbe l’uomo che ha aperto il fuoco. Ma tra le vittime ci sarebbe anche un bambino della scuola. L’ha fatto sapere la Cnn che poco prima di aver dato la notizia del decesso del piccolo aveva parlato di un bambino con il volto coperto di sangue che era stato trasportato in ospedale in gravi condizioni. Tra i feriti ci sarebbe inoltre anche un insegnante, ma in ospedale sarebbero arrivate diverse persone dalla scuola di Newtown. La polizia ha riferito che l’aggressore ucciso si trovava nell’ufficio principale della scuola ma, questo è quanto riportano diversi media, non avrebbe agito da solo. Secondo alcune fonti, infatti, l’uomo ucciso avrebbe avuto un complice che adesso sarebbe scappato. L’intera zona intorno alla scuola elementare è stata isolata e anche evacuata. Il principale quotidiano dello Stato del Connecticut, l’Hartford Courant, parla di diverse vittime, compresi bambini. In ogni caso le notizie non sono confermate e non è chiaro se si tratta di feriti o di altri morti. Lo stesso quotidiano scrive che gran parte dei colpi sono stati sparati in un'aula di un asilo.

548 CONDIVISIONI
Cinghiali si aggirano alla Balduina tra il mercato e la scuola elementare
Cinghiali si aggirano alla Balduina tra il mercato e la scuola elementare
687 di Viral News
Undici settembre: dopo 20 anni identificata la vittima numero 1.646, ne mancano ancora 1.106
Undici settembre: dopo 20 anni identificata la vittima numero 1.646, ne mancano ancora 1.106
Scuola, tra i 10 e i 16 milioni di bambini rischiano di non tornarci più
Scuola, tra i 10 e i 16 milioni di bambini rischiano di non tornarci più
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni