Il corpo senza vita di un giovane scomparso da dieci anni è stato ritrovato dietro a un frigorifero nel supermarket in cui lavorava. Si tratta di Larry Ely Murillo-Moncada, scomparso nel 2009 dalla sua casa di Council Bluffs, in Iowa, all’età di venticinque anni. Secondo quanto si legge sui media americani, i suoi genitori lo hanno visto l’ultima volta il 28 novembre del 2009. Poi, da allora, nessuno aveva avuto più sue notizie. E ora, a quasi dieci anni da quel giorno, il corpo in decomposizione del giovane è stato trovato dietro a un frigorifero del supermarket “No Frills” dove il ragazzo lavorava. Un negozio a poca distanza dalla casa dei genitori. Secondo la ricostruzione dei media locali, all’epoca della scomparsa il giovane si stava sottoponendo a una cura e talvolta assumeva dei comportamenti irrazionali e aveva anche delle allucinazioni. Il sergente Danielson ha detto che il giorno della scomparsa Murillo-Moncada era fuggito da casa senza calzini, scarpe, chiavi e auto nonostante la bufera di neve in corso. Sarebbe entrato nel negozio in cui lavorava senza farsi trovare da nessuno.

Sarebbe rimasto intrappolato dietro all'elettrodomestico e nessuno avrebbe sentito le sue urla – Il corpo è stato ritrovato dai lavoratori di una ditta che stavano svuotando il negozio, chiuso ormai da 3 anni. L’autopsia eseguita sul corpo del giovane ha escluso segni di trauma e gli investigatori ipotizzano una morte accidentale. Secondo la ricostruzione del sergente Danielson, la vittima si sarebbe arrampicato sopra i frigoriferi per poi cadere e rimanere intrappolato nei pochi centimetri di spazio tra il muro e l’elettrodomestico. Nessuno, neppure gli altri dipendenti del supermarket che spesso andavano in quella zona per fare una pausa, avrebbe sentito le urla del ragazzo per via del rumore dei congelatori. "È stata una caduta di circa 3 metri. Il luogo era molto rumoroso, probabilmente nessuno poteva sentirlo chiedere aiuto", ha spiegato il sergente Danielson.