448 CONDIVISIONI
10 Luglio 2022
10:30

Rubò aereo passeggeri volando per un’ora prima dello schianto per suicidarsi: diffuse le immagini

Le incredibili immagini diffuse oggi del terribile episodio avvenuto nel 2018 all’aeroporto di Seattle, nello Stato di Washington.
A cura di Antonio Palma
448 CONDIVISIONI

Un addetto dell’aeroporto che attraversa senza problemi i controlli, poi mette in pista un aereo passeggeri che era parcheggiato senza che nessuno dei colleghi si accorga di nulla e infine lo fa decollare, volando per un’ora prima di schiantarsi in quello che è stato definito come un suicido dalle autorità locali. Sono le incredibili immagini diffuse oggi del terribile episodio avvenuto nel 2018 all'aeroporto di Seattle, nello Stato di Washington.

Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza dello scalo hanno immortalato gli incredibili momenti e al contempo mostrato come sia stato facile per l’addetto, il 29enne Richard Russell, accedere a un velivolo e farlo decollare senza che nessuno si accorgesse di nulla fino a decollo avvenuto.

Russell infatti lavorava come addetto ai bagagli in aeroporto e aveva accesso agli aerei in pista e quel giorno sembrava essersi presentato al lavoro come sempre.

Nel filmato, diffuso dalle autorità aeroportuali di Seattle, si vede che il 29enne passa senza problemi tutti i controlli di sicurezza dell'aeroporto dove quel giorno ha lavorato per ben cinque ore prima di salire su un piccolo veicolo da rimorchio per spingere un aereo dell'Alaska Airlines su una pista di rullaggio.

Poco dopo si vede Russell aprire la porta della cabina del turboelica Q400 e saltare nell'abitacolo e decollare. Nel frattempo, si vedono i colleghi del 29enne, poco lontani, che continuano a lavorare ignari del fatto che l’uomo stia per metterei ai comandi del velivolo.

Solo quando l’aereo era già in pista dalla torre di controllo hanno capito che qualcosa non andava e hanno cercato di entrare in contatto con l'aereo senza ricevere risposta.

I video girati poi da terra mostrano il velivolo mentre esegue acrobazie in volo e viene intercettato dai caccia militari prima di schiantarsi, un'ora e 13 minuti dopo il decollo, su un'isola a circa 30 miglia di distanza, uccidendosi.

L'FBI ha stabilito che la sua morte è un suicidio e ha affermato che Russell ha agito da solo senza nessun intento terroristico. Gli inquirenti statunitensi affermano di non aver trovato prove che Russell avesse ricevuto un addestramento di volo, ma conosceva la lista di controllo per avviare un aereo dopo aver visto video didattici online. Nelle registrazioni audio della cabina di pilotaggio, si sente Russell dire ai controllori del traffico aereo che non aveva bisogno di molto aiuto per controllare l'aereo, perché aveva già giocato ad alcuni videogiochi.

"Sebbene gli investigatori abbiano ricevuto informazioni sul passato di Russell, sui possibili fattori di stress e sulla vita personale, nessun elemento ha fornito una chiara motivazione per le azioni di Russell", si legge nel rapporto finale degli inquirenti.

448 CONDIVISIONI
Si
Si "rompe" il finestrino dell'aereo, scene di panico a bordo: il video virale su Tik Tok
Donna muore in volo, l'aereo viaggia dagli Usa fino a Londra: passeggeri sotto choc
Donna muore in volo, l'aereo viaggia dagli Usa fino a Londra: passeggeri sotto choc
Paura in volo, si “rompe” il finestrino dell’aereo
Paura in volo, si “rompe” il finestrino dell’aereo
31.248 di antoizzo86
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni