Un altro ragazzo giovanissimo è stato ucciso in strada a Londra. Si chiamava Nedim Bilgin e aveva diciassette anni. Come si legge sui media britannici, l’omicidio è avvenuto martedì sera a Islington, nel nord della capitale inglese. L’adolescente era uscito in bicicletta e i suoi genitori non lo hanno più visto tornare. Qualcuno probabilmente l’ha aggredito per rubargli la bici fino a ucciderlo a coltellate. Alcuni testimoni hanno raccontato che il ragazzo ha disperatamente cercato aiuto prima di crollare a terra in una pozza di sangue. Sarebbe stato colpito e ucciso con un “coltello Rambo”, un’arma con una lunga lama e i bordi seghettati. Dopo l’omicidio la polizia ha fermato tre persone: si tratta di tre giovanissimi, un sedicenne e un diciassettenne arrestati vicino al luogo del delitto, e un diciottenne individuato in una casa non distante da dove è stato ucciso Nedim.

Il dolore dei genitori – “Era un ragazzo meraviglioso, siamo devastati”, ha commentato il papà del ragazzo ucciso. “È uscito in bicicletta e non è mai tornato a casa, non sappiamo se stessero rubando la sua bici o cosa. Questo è quello che ha detto qualcuno: una macchina si è fermata e l'hanno pugnalato. Non abbiamo idea del perché, era un bravo ragazzo”, ha aggiunto. “Siamo devastati. Questa violenza deve fermarsi”, le parole della madre del diciassettenne. Nedim Bilgin è stato dichiarato morto sulla scena nonostante gli sforzi dei paramedici. Le autorità per il momento non escludono alcuna pista e indagano anche sulla possibilità che l'adolescente sia stato preso di mira e abbia cercato di fuggire dai suoi aggressori. Nedim Bilgin è la quinta persona a essere pugnalata a Londra dall’inizio del 2019. Il consigliere di Islington Paul Convery ha detto che la Caledonian Road è stata per anni segnata da tensioni tra le rivalità tra bande. Un altro adolescente, Alan Cartwright, era stato assassinato nella stessa zona nel 2015.