1 Aprile 2015
10:28

L’Isis arretra in Iraq, il premier iracheno: “Tikrit è libera”

L’annuncio di al Abadi: “La città è stata liberata dalle forze irachene e dalle milizie popolari”
A cura di Antonio Palma

Continua l'offensiva delle truppe irachene nel nord del Paese con l'appoggio delle milizie sciite contro i jihadisti del Califfato Islamico. Il primo ministro iracheno, Haider al Abadi, infatti ha annunciato alla televisione di stato irachena al Iraqiya, la riconquista definitiva di Tikrit, una delle roccaforti dell'Isis dopo la conquista nell'estate scorsa. "Abbiamo liberato Tikrit dall'Isis", avrebbe detto al Abadi all'emittente locale, secondo quanto riportato dalla Cnn. "Le nostre forze di sicurezza sono arrivate nel centro di Tikrit ed hanno liberato la parte meridionale e occidentale e ora si stanno muovendo per prendere il controllo totale della città" avrebbe spiegato il Premier. Dopo giorni di intensi combattimenti alla periferia della città dove si erano asserragliati i jihadisti, le truppe di Baghdad dunque sarebbero riuscite a entrare nel centro città. "L'operazione per la liberazione di Tikrit sta procedendo con lo sforzo comune di esercito, polizia, milizie popolari, forze tribali e abitanti della città con la copertura aerea dell'aviazione militare irachena assieme a quella della coalizione internazionale" ha sottolineato ancora il Primo Ministro iracheno, promettendo: "Il riuscito test in Tikrit si ripeterà in altre zone controllate dall'Isis".

Città ancora pericolosa

In effetti nei giorni scorsi c'era stato uno stop nell'offensiva di terra proprio per permettere agli aerei della coalizione guidata dagli Usa di bombardare gli obiettivi dell'Isis. Dopo diversi raid aerei le forze di terra hanno ripreso a muoversi verso il centro. Al momento comunque la città è tutt'altro che sotto controllo totale visto che sacche di resistenza sono segnalate in diverse zone e molte strade sono state riempite di ordigni improvvisati e mine. L'esercito comunque è riuscito a conquistare il quartier generale del governatorato e l'ospedale principale della città ammainando la bandiera nera dell'Isis.

Nuove norme anti covid del suo governo, la premier neozelandese costretta a rimandare le nozze
Nuove norme anti covid del suo governo, la premier neozelandese costretta a rimandare le nozze
La principessa saudita Basma libera dopo 3 anni in cella senza accuse
La principessa saudita Basma libera dopo 3 anni in cella senza accuse
L'Austria è il primo Paese europeo a introdurre l'obbligo vaccinale: via libera del Parlamento
L'Austria è il primo Paese europeo a introdurre l'obbligo vaccinale: via libera del Parlamento
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni