574 CONDIVISIONI
2 Febbraio 2018
13:05

Il cellulare gli è esplode in mano durante la carica: 12enne perde un dito e diventa cieco

Meng Jisu, 12enne cinese, è stato ritrovato dalla sorella, completamente ricoperto di sangue, dopo che il suo telefono cellulare ‘made-in-China’ è esploso durante la ricarica. Il ragazzino è rimasto cieco all’occhio destro e ha perso l’indice di una mano.
A cura di B. C.
574 CONDIVISIONI

Un ragazzino di 12 anni, Meng Jisu, ha perso un dito ed è rimasto cieco da un occhio a seguito dell’esplosione del suo telefono cellulare il dito quando stava caricando un cellulare, un Hua Tang VT-V59, u modello prodotto solo in Cina. L'incidente è avvenuto  ad Hechi, città-prefettura cinese che appartiene alla Regione Autonoma di Guangxi Zhuang. Il telefonino è esploso e gli ha strappato il dito indice del sua mano destra. Meng è stato poi ferito al volto dai pezzi di plastica schizzati dal dispositivo. I medici hanno confermato che il paziente ha perso la vista dell'occhio destro. Ora si trova ad un ospedale a Nanning per ulteriori trattamenti.

Le immagini ai raggi X mostrano il palmo della mano in cui spicca il dito mutilato dall'esplosione, così come l'occhio destro ancora gravemente danneggiato. La sorella maggiore di Meng ha detto a Pear Video di aver sentito un'esplosione rumorosa e di aver visto il fratello coperto di sangue. Meng è stato costretto a sottoporsi ad un intervento chirurgico della durata di cinque ore. Il medico Lan Tianbing del People's Hospital ha detto che non è stato possibile riattaccare l'indice "maciullato", tuttavia ha stimato che il 98% della sua mano recupererà piena funzionalità in futuro.

Il padre del ragazzo ha detto che il cellulare Hua Tang aveva circa due anni e che è stato lui a passarlo al figlio dopo aver comprato uno smartphone più nuovo. La compagnia mobile cinese Hua Tang non ha ancora rilasciato alcuna dichiarazione in merito all'incidente.

574 CONDIVISIONI
In India è allarme Omicron: casi quadruplicati in una settimana
In India è allarme Omicron: casi quadruplicati in una settimana
Il caro-benzina incendia le proteste in Kazakistan, assalto ai palazzi governativi e aeroporto bloccato
Il caro-benzina incendia le proteste in Kazakistan, assalto ai palazzi governativi e aeroporto bloccato
Myanmar, Aung San Suu Kyi condannata a 4 anni per aver importato illegalmente walkie-talkie
Myanmar, Aung San Suu Kyi condannata a 4 anni per aver importato illegalmente walkie-talkie
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni