200 CONDIVISIONI
Le proteste in Francia per la morte di Nahel

Francia, 27enne ucciso da un proiettile “flash-ball” sparato dalla polizia di Marsiglia

Il ragazzo è deceduto nella notte fra sabato e domenica a Marsiglia a causa di un probabile “shock violento a livello toracico” causato da un proiettile di “tipo flash-ball” impiegato dalla polizia. Aperta un’inchiesta.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Davide Falcioni
200 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Le proteste in Francia per la morte di Nahel

La Procura di Marsiglia ha aperto un'inchiesta sulla morte di un ragazzo di 27 anni deceduto nella notte fra sabato e domenica a Marsiglia a causa di un probabile "shock violento a livello toracico" causato da un proiettile di "tipo flash-ball" impiegato dalla polizia. Secondo gli inquirenti l'incidente sarebbe avvenuto mentre nella città francese erano in corso "disordini e saccheggi", anche se "non è possibile determinare se la vittima vi partecipasse o se stesse solo circolando nei paraggi".

Come Parigi, Marsiglia è stata una delle città francesi in cui gli scontri fra polizia e gruppi di giovani manifestanti sono stati particolarmente violenti, con decine di saccheggi e incendi durante lo scorso weekend. Uno schieramento di polizia molto imponente è stato deciso proprio nella notte fra sabato e domenica ed è proprio in quell'occasione che si sarebbe verificato l'incidente mortale, con le forze dell'ordine che hanno fatto ampio uso di gas lacrimogeni e si sono scontrate con centinaia di manifestanti nel centro della città fino a tarda notte.

Immagine

Le pistole flash-ball sono state progettate come armi antisommossa non letali che non possono penetrare nella carne, tuttavia il loro uso da parte della polizia in Francia è contestato poiché i proiettili hanno causato cecità, ferite alla testa e altri traumi anche gravi. Il modello utilizzato dalla polizia è il Lbd40, un fucile a canna singola con un calibro di 40 millimetri in grado di sparare fino a una distanza di 30 metri, a una velocità di 100 metri al secondo. Il fucile è stato ideato affinché i proiettili provochino lesioni superficiali, ma già a partire dagli scontri con i gilet gialli di alcuni anni fa erano emersi centinaia di feriti  gravi dovuti al massiccio impiego della "flash-ball".

Nei giorni scorsi la Francia è stata messa a ferro e fuoco da centinaia di manifestanti che hanno protestato contro l'omicidio del 17enne Nahel da parte di un agente di polizia di Nanterre: il giovane è stato ucciso con un colpo di pistola al cuore sparato da distanza ravvicinata. Il poliziotto è stato arrestato ed è accusato di omicidio, ma il provvedimento non è bastato a placare la rabbia di migliaia di persone che hanno duramente contestato il razzismo e la brutalità delle forze dell'ordine. Da venerdì sono stati effettuati quasi 4.000 arresti, più di 1.200 dei quali tra minori, secondo i dati del ministero della Giustizia francese.

200 CONDIVISIONI
Cosa c'è dietro la rabbia sociale esplosa nelle rivolte in Francia
Cosa c'è dietro la rabbia sociale esplosa nelle rivolte in Francia
Razzismo e grilletto facile: la polizia francese ha ucciso 15 persone in 19 mesi ai posti di blocco
Razzismo e grilletto facile: la polizia francese ha ucciso 15 persone in 19 mesi ai posti di blocco
Francia, soldati incappucciati infiltrati tra la polizia per fermare le rivolte: aperta un'inchiesta
Francia, soldati incappucciati infiltrati tra la polizia per fermare le rivolte: aperta un'inchiesta
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni