Elezioni Presidenziali in Francia del 2022
7 Aprile 2022
20:05

Elezioni Francia 2022, i 12 candidati alle presidenziali: quando si vota e come funziona

Domenica 10 aprile in Francia si terranno le elezioni presidenziali, che vedono 12 candidati in corsa per l’Eliseo. Tra questi anche il presidente uscente Emmanuel Macron. Secondo i sondaggi lo scenario più probabile è un ballottaggio proprio tra Macron e Marine Le Pen.
A cura di Annalisa Girardi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni Presidenziali in Francia del 2022

La Francia, domenica 10 aprile, celebrerà le elezioni presidenziali. I cittadini francesi saranno chiamati a eleggere il nuovo presidente della Repubblica. Alla corsa per l'Eliseo, però, si presenta anche l'attuale capo di Stato francese, Emmanuel Macron, dato come il favorito da molti dei sondaggi. Si scontrerà nuovamente con Marine Le Pen, con cui si era trovato faccia a faccia al ballottaggio anche cinque anni fa e sulla quale aveva finito per prevalere con il doppio dei voti. Macron e Le Pen non sono chiaramente gli unici due candidati: ci sono anche Eric Zemmour e Jean-Luc Mélenchon, ad esempio. Ma vediamo nello specifico come si vota per le elezioni in Francia, chi sono i candidati e cosa dicono i sondaggi.

Macron, Le Pen e gli altri candidati

Ci sono otto uomini e quattro donne tra i candidati alle elezioni presidenziali francesi, in totale 12, tra cui anche il presidente uscente Emmanuel Macron. Di fatto tra i candidati c'è un sostanziale equilibrio per quanto riguarda gli schieramenti, con più o meno la metà di destra e la metà di sinistra. Un candidato si colloca al centro, così come Macron. Ecco tutti i nomi in corsa per l'Elise e il loro partito politico

  • Emmanuel Macron – La République En Marche (centro)
  • Marine Le Pen – Rassemblement National (estrema destra)
  • Éric Zemmour – Reconquête (estrema destra)
  • Jean-Luc Mélenchon – La France Insoumise (sinistra radicale)
  • Valérie Pécresse – Les Républicains (centrodestra)
  • Yannick Jadot – Europe Ecologie (centrosinistra)
  • Anne Hidalgo – Parti Socialiste (centrosinistra)
  • Nicolas Dupont-Aignan – Debout La France (estrema destra)
  • Fabien Roussel – Parti communiste français (sinistra radicale)
  • Philippe Poutou – Nouveau Parti Anticapitaliste (estrema sinistra)
  • Jean Lassalle – Résistons (centro)
  • Nathalie Arthaud – Lutte ouvrière (estrema sinistra)

Quando si vota per le elezioni in Francia

Domenica prossima, 10 aprile, si terrà la prima chiamata alle urne per i cittadini francesi. Ma nel caso in cui nessuno dei candidati dovesse ottenere la maggioranza assoluta (50% + 1), il secondo turno si terrà dopo 14 giorni. In questo caso il 24 aprile. Si confronteranno, ovviamente, i due candidati che al primo turno hanno ricevuto il maggior numero di preferenze.

Come funziona il voto per le elezioni presidenziali

Il presidente della Repubblica francese viene eletto a suffragio universale. Il sistema elettorale prevede il doppio turno nel caso in cui nessuno dei candidati riuscisse a raggiungere la maggioranza assoluta al primo (scenario poco plausibile). Il presidente rimane poi in carica cinque anni.

Cosa dicono i sondaggi

Secondo gli ultimi sondaggi il favorito rimane Emmanuel Macron. Come accaduto alle ultime presidenziali nel 2017, è probabile che il presidente uscente si trovi a sfidare al ballottaggio Marine Le Pen. Su cui però, secondo un'indagine di Ipsos dello scorso 4 aprile, dovrebbe prevalere.

Emmanuel Macron vince le elezioni presidenziali in Francia contro Marine Le Pen (di nuovo)
Emmanuel Macron vince le elezioni presidenziali in Francia contro Marine Le Pen (di nuovo)
Il desiderio di Macron da presidente rieletto: far restare Mbappé al PSG, gli serve
Il desiderio di Macron da presidente rieletto: far restare Mbappé al PSG, gli serve
Elezioni in Francia, Draghi:
Elezioni in Francia, Draghi: "Splendida notizia la vittoria di Macron". Salvini: "Avanti con Le Pen"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni