Ha combattuto contro un coccodrillo per salvare la vita della sua sorellina dopo che il rettile ha cercato di trascinarla da un ponte a Palawan, nel sud delle Filippine, venerdì scorso. Haina Lisa Jose Habi, 12 anni, stava camminando sulla piccola traversata di bambù sopra un torrente con suo fratello Hashim, 15 anni. Dopo che il ragazzo ha raggiunto la riva, il coccodrillo lungo oltre quattro metri è spuntato dall'acqua e ha affondato i denti nella gamba della ragazzina. Haina ha cominciato ad urlare, mentre l’animale cercava di trascinarla in acqua con sé. A quel punto il fratello maggiore ha iniziato a lanciare pietre contro la bestia, quindi è riuscito ad afferrare la sorella e strapparla via dalle fauci del coccodrillo.

Haina ha subito un taglio profondo alla gamba destra ed è stata trasportata al RHU Balabac Hospital. Secondo quanto si legge sul Daily Mail, che cita i resoconti dei media locali, sarebbe in condizioni stabili. “Ero convinta che sarei morta” ha detto la 12enne alla polizia. "Il coccodrillo era più grande di me. Ero così spaventata. Vedevo i suoi denti e dentro la sua bocca. Ho urlato e Hashim mi ha aiutato. Gli voglio così bene. Mi ha salvato la vita”. Gli ufficiali della Balabac Municipal Police Station sono ore sulle tracce della bestia e il timore è che possa colpire di nuovo. Il tenente colonnello Socrate Faltado ha avvertito gli altri residenti di prestare particolare attenzione quando attraversano fiumi e torrenti: “Il coccodrillo è una minaccia per i residenti. Questa ragazza è stata davvero fortunata, sicuramente anche grazie al coraggio di suo fratello maggiore”.