Matera
in foto: Matera

Una sfida che può dirsi vinta: quella di Matera 2019, anno in cui la città lucana è stata Capitale Europea della Cultura. Oltre 17mila gli studenti coinvolti, 1500 i volontari, 18mila le persone che hanno partecipato alle produzioni culturali in 37 progetti di comunità. In totale si sono svolti oltre 1228 eventi, di cui 410 sono stati organizzati in tutto il territorio regionale. Ma non solo. Matera è infatti, la capitale europea della cultura al primo posto per percentuale di crescita del turismo nella storia della manifestazione.

I numeri di Matera Capitale Europea della Cultura 2019

Oltre il 30% in più di turisti stranieri, infatti, rappresenta una crescita senza pari. Numeri ancora maggiori per le presenze complessive in Basilicata, con picchi del 34%. In tutto, nel solo 2019, si è registrato un milione di presenze. Altro dato significativo: 41 Paesi nel mondo hanno parlato di Matera e le hanno dedicato articoli e servizi. Soprattutto hanno mostrato interesse per la città dei Sassi paesi quali Stati Uniti, Giappone, Francia, Germania, Sudafrica, Inghilterra, Serbia. Oltre 1300 le produzioni televisive realizzate nella città dei Sassi.

Cosa accadrà nel 2020 a Matera?

Se i numeri non mentono, quelli annunciati in pompa magna la settimana scorsa dai responsabili dell'avventura Matera Capitale Europea della Cultura 2019 e dal ministro Dario Franceschini, adesso la domanda è: cosa accadrà da domani? Come si annuncia il 2020 per l'ormai ex Capitale della Cultura Europea? Le domande sono molte e affollano i pensieri dei materani e dei lucani, in generale. Oltre la rinascita a cui si è assistito in questi anni, di cui pure a volte un po' retoricamente si è parlato, cosa accadrà? Nessuno può saperlo, ma tutti ci auguriamo che "l'ex vergogna d'Italia" abbia trovato un modo di sopravvivere a se stessa.

Parma: Capitale italiana della Cultura 2020

Intanto, la scena (almeno per quanto riguarda l'Italia) gli sarà idealmente rubata da Parma, che nel 2020 sarà Capitale italiana della Cultura. Il sindaco della città emiliana, Federico Pizzarotti, ha dichiarato di ricevere con "orgoglio il testimone da Matera, con cui ci siamo confrontati più volte, e della cui esperienza abbiamo fatto tesoro, a cominciare dal coinvolgimento dei cittadini".