LES BASSINS DE LUMIÈRES a Bordeaux
in foto: LES BASSINS DE LUMIÈRES a Bordeaux

Un'opera maestosa ricavata in un ex bunker militare. Così a Bordeaux, in Francia, la base sottomarina si trasforma in un museo. Ospiterà il più grande e imponente centro di arte digitale al mondo. L'attesa per il giorno dell'inaugurazione, nel prossimo aprile, è alta in Francia e in tutto il mondo, soprattutto tra gli appassionati d'arte, di arte digitale ed esperenziale. Si chiama "Bassins de Lumières" ed è un museo fatto di "vasche di luce", con proiezioni giganti delle più famose opere d'arte riflesse sull'acqua. Così "Il bacio" di Gustav Klimt si specchierà in vasche di luce, finendo letteralmente sott'acqua. Attesi migliaia di turisti, secondo gli organizzatori.

Le mostre digitali sposeranno l'architettura monumentale della base subacquea e si rifletteranno nell'acqua delle quattro enormi piscine, aggiungendo così una nuova dimensione all'esperienza immersiva. Il tour si svolgerà su passerelle sull'acqua e lungo le banchine dei giganteschi bacini.   Durante tutto l'anno, i Bassins de Lumières incontreranno gli amanti dell'arte classica o contemporanea e diverse mostre saranno presentate contemporaneamente.

L'arte si specchia in vasche di acqua e luce

Intorno alle quattro enormi piscine verrà continuamente presentato un ciclo di mostre digitali e immersive che alternano una lunga creazione, dedicata ai grandi artisti della Storia dell'arte, e una creazione più moderna, di durata più breve. Bruno Monnier, presidente di Culturespaces, l'impresa francese che ha realizzato il progetto, ha dichiarato: "I visitatori vivranno esperienze audiovisive indimenticabili in un ambiente unico, un luogo di condivisione della cultura aperto a tutti".