Aereo precipitato in Cile (Twitter).
in foto: Aereo precipitato in Cile (Twitter).

Drammatico incidente aereo in Cile: un velivolo da turismo è precipitato per cause ancora in via di accertamento su una abitazione nella zona di Puerto Montt poco dopo il decollo, esplodendo subito dopo l'impatto. È successo nella mattina di ieri, martedì 16 aprile, nella regione di Los Lagos, a sud del Paese sudamericano. Nessuno è sopravvissuto: i 6 passeggeri a bordo, compreso il pilota, del piccolo aereo sono tutti morti, come riporta la versione locale della CNN. La vettura era partita qualche minuto prima della tragedia dal vicino aeroporto ed è caduta su un edificio a due piani, distruggendolo completamente, ma che per fortuna era vuoto al momento dello schianto.

Solo così si è potuta evitare, per una pura casualità, una vera e propria strage. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e l'area è stata messa in sicurezza, con gli abitanti delle case adiacenti che sono stati fatti evacuare. Sono in corso indagini per ricostruire le cause e la dinamica del tragico incidente, in particolare se all'origine del disastro ci sia stato un errore umano oppure un guasto tecnico. Ciò che è certo è che l'aereo da turismo era partito dall'aerodromo privato di La Paloma ed era diretto verso il settore di Ayacara, nel comune di Chaitén, ma non è mai arrivato a destinazione perché ha perso quota poco dopo il decollo andandosi a schiantare contro un'abitazione. Poi il velivolo è esploso essendo a pieno carico di combustibile. Le vittime, come riferisce il governatore di Los Lagos, Harry Jurgensen, sono quattro uomini e due donne, tutti membri dell'equipaggio.

Non è la prima volta che accade un episodio del genere a Puerto Montt: casi simili si sono verificati già nel 2008 e nel 2012. Il sindaco della città, Gervoy Paredes, ha dichiarato il lutto cittadino per tre giorni in ricordo delle vittime, aggiungendo che sono stati già attivati i protocolli per fornire l'assistenza necessaria alle famiglie dei deceduti e agli abitanti della casa distrutta.