449 CONDIVISIONI
1 Febbraio 2021
10:39

Violentata, uccisa e rinchiusa in un frigorifero: indagata l’ex compagna di Claudia Lepore

L’ex compagna di Claudia Lepore, la donna trovata cadavere ai Caraibi lo scorso 21 gennaio, è ora in carcere nell’ambito dell’indagine della polizia giudiziaria di Altagrazia per l’omicidio dell’imprenditrice. Claudia Lepore e Ilaria Benari avevano avviato insieme un’attività a Santo Domingo, poi si erano separate. La donna è stata trovata con segni di torture e violenza sessuale, legata, nel frigorifero di casa sua,
A cura di Angela Marino
449 CONDIVISIONI

Torturata, violentata e uccisa, così è morta Claudia Lepore, la donna di 59 anni di Carpi trovata cadavere, legata e imbavagliata, nel frigorifero di casa sua a Bavaro, nel distretto di Punta Cana, a Santo Domingo,  lo scorso 21 gennaio. L'omicidio è stato confessato da Antonio Lantigua, detto ‘El Chino', esecutore materiale che avrebbe agito dietro un compenso di tremila euro. Prima di confessare, ‘El  Chino' si era tradito con alcuni messaggi in chat – la cui natura è ancora da chiarire – con Ilaria Benati, ex compagna ed ex socia di Claudia Lepore nel bed & breakfast, ‘Villa Corazon’, aperto insieme dieci anni prima ai Caraibi.

In carcere l'ex compagna

Benati, che ora si trova in un carcere dominicano insieme al toscano Jacopo Capasso, immobiliarista, anche lui indicato da El Chino come persona coinvolta nei fatti, è stata la prima a contattare le forze dell'ordine per denunciare la scomparsa di Claudia Lepore. Sebbene El Chino l'abbia direttamente chiamata in causa, Benati sostiene di essere estranea alla vicenda e di essere stata ‘incastrata’ dal dominicano. Secondo Lantigua, Claudia sarebbe stata uccisa per ordine di ‘due italiani che volevano ereditare i suoi beni'.

Il giallo del testamento

Alcuni quotidiani locali hanno parlato di un testamento che potrebbe aver mosso il mandante dell'omicidio. A tal proposito sarebbe esistito un ‘foglio', in cui Claudia avrebbe espresso la volontà di lasciare tutto a Ilaria, all'epoca sua compagna. Il documento sarebbe risalirebbe alla festa di fidanzamento che le due avevano dato nel 2009, prima della partenza per Santo Domingo. "Secondo quello che mi è stato riportato da alcune amiche – dice la sorella Anna a ‘Il resto del carlino' – in quell’occasione Ilaria e mia sorella potrebbero aver scritto su un foglio che ‘nel caso fosse successo qualcosa a una delle due’, l’altra avrebbe ‘ereditato’. Posto che nessuno ha mai visto questo foglio, nel 2015 mia sorella e Ilaria si sono lasciate".

"Due italiani volevano ereditare i suoi beni"

Per domani è fissata l'udienza di convalida, a carico dei tre indagati per l'omicidio. "Siamo stati informati che la polizia giudiziaria del distretto di Altagracia ha messo a segno un'importante operazione durante la perquisizione nell'abitazione proprio di Ilaria Benati essendo emerse una serie di evidenze rilevanti per le indagini. Nel corso dell'udienza avremo modo di comprendere se si tratta d'inequivocabili messaggi contenuti nei telefoni cellulari e, chissà, proprio del rinvenimento del testamento della vittima".

449 CONDIVISIONI
Femminicidio Reggio Emilia: il killer era stato già condannato per violenze sull'ex compagna
Femminicidio Reggio Emilia: il killer era stato già condannato per violenze sull'ex compagna
Omicidio Nada Cella, sequestrato scooter a casa dell’ex maestra indagata: si cercano tracce di sangue
Omicidio Nada Cella, sequestrato scooter a casa dell’ex maestra indagata: si cercano tracce di sangue
Juana uccisa dall’ex per una foto su Instagram in cui era semplicemente felice senza di lui
Juana uccisa dall’ex per una foto su Instagram in cui era semplicemente felice senza di lui
83 di Videonews
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni