Un uomo di 28 anni è morto in un incidente stradale avvenuto in serata a Trevenzuolo (Verona). La vittima si chiamava Marco D’Agostino, originario di Rosarno, in provincia di Reggio Calabria. Il ragazzo all'uscita da una curva avrebbe il controllo della sua auto che si è capovolta, finendo la corsa addosso ad una siepe. Nella stessa auto era presente anche V.C., 20enne anche lei di origine calabrese, che è stata trasportata in codice rosso all'ospedale di Brescia a causa delle gravi ferite subite.

Sul luogo dell'incidente sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Villafranca, per svolgere gli accertamenti utili a comprendere la dinamica del dramma. Stando ad una prima ricostruzione, i fatti sono avvenuto poco prima delle 20 di ieri 17 maggio. I due ragazzi stavano percorrendo la Strada Provinciale 50/A che conduce ad Erbé a bordo di una Fiat 600, quando D'Agostino avrebbe perso il controllo della macchina mentre percorreva una curva, per cause ancora al vaglio dei militari. L'auto a quel punto sarebbe prima finita in un piccolo avvallamento presente a bordo strada, per poi concludere la propria corsa contro una siepe, ribaltandosi: il ragazzo sarebbe stato proiettato fuori dalla vettura.

Il personale del 118 che si è precipitato sul posto ha disperatamente cercato di rianimare il ragazzo, ma è stato tutto inutile ed è deceduto sul posto, mentre la ragazza è stata elitrasportata in condizioni critiche a Brescia. Il corpo del 28enne è stato portato nel centro di medicina legale dell'ospedale di borgo Roma per l'autopsia.