6.375 CONDIVISIONI
7 Dicembre 2022
11:37

Verona, neofascisti aggrediscono tifosi del Marocco: auto prese a colpi di catene, ferita una donna

Degli uomini con indosso delle felpe nere, probabilmente vicini alle organizzazioni dell’estrema destra veronese, hanno preso d’assalto dei cittadini marocchini che festeggiavano la vittoria della loro squadra contro la Spagna ai campionati mondiali di calcio.
A cura di Davide Falcioni
6.375 CONDIVISIONI

Almeno quattro automobili danneggiate, una donna rimasta leggermente ferita dai vetri in frantumi e alcuni minuti di vero panico. È il bilancio di quella che somiglia a tutti gli effetti a un'aggressione squadrista e che è andata in scena ieri nelle strade di Verona. Un gruppo di persone, con indosso felpe nere e cappucci calati sulla testa, ha dato l'assalto al carosello di macchine che stavano festeggiando la vittoria del Marocco sulla Spagna ai campionati mondiali di calcio. Sul fatto è stata aperta un'indagine.

Le violenze sono esplose in una manciata di minuti. Dopo il gol decisivo del calciatore marocchino Achraf Hakimi, che per la prima volta ha portato ai quarti di finale di una Coppa del Mondo una squadra africana, alcuni cittadini residenti a Verona hanno deciso di festeggiare scendendo in strada con bandiere e fumogeni.

Alcuni tifosi del Marocco hanno intonato dei cori sulla scalinata della Gran Guardia e per un po' tutta piazza Bra è stata invasa da appassionati,  richiedendo un supplemento di lavoro agli agenti della Polizia di Stato e Locale. Intorno alle 21, però, in Corso Porta Nuova è accaduto qualcosa che niente aveva a che fare con i festeggiamenti.

Come dimostrano anche alcuni video un gruppo di ragazzi incappucciati e con felpe nere avrebbe bloccato un'auto guidata da giovani marocchini mandando in frantumi i finestrini e danneggiando poi altre due vetture. Ad avere la peggio è stata una donna rimasta ferita, fortunatamente in modo lieve, dai vetri. Sull'episodio indagano polizia e carabinieri, tuttavia il sospetto è che l'aggressione sia stata organizzata da militanti dell'estrema destra veronese, notoriamente tra le più attive del nordest.

Spagna, ultras di estrema destra presidiano le strade

Qualcosa di simile a quanto accaduto a Verona si è verificato in Spagna, dove il mondo ultras legato all’estrema destra si è mobilizzato con l’intenzione di proteggere le strade dalla supposta violenza marocchina. Hanno iniziato i tifosi neofascisti del Valencia, hanno chiuso quelli del Betis e in mezzo è arrivato il comunicato unificato degli ultrà di Real e Atletico Madrid. Separati per fede calcistica ma uniti dalla comune passione per la violenza e gli ideali dell’estrema destra. Gli estremisti iberici hanno deciso di organizzare ronde di controllo, per affiancare il piano della polizia.

6.375 CONDIVISIONI
Verona, auto esce di strada e finisce in canale: chi erano i tre ragazzi morti nell'incidente
Verona, auto esce di strada e finisce in canale: chi erano i tre ragazzi morti nell'incidente
Guardrail trafigge l’auto da parte a parte ma l’automobilista si salva senza ferite gravi
Guardrail trafigge l’auto da parte a parte ma l’automobilista si salva senza ferite gravi
I figli litigano mentre giocano a pallone, i padri si affrontano a colpi di pistola: un ferito grave
I figli litigano mentre giocano a pallone, i padri si affrontano a colpi di pistola: un ferito grave
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni