"Esco a comprare gli ingredienti per farti una torta". È l'8 ottobre quando Claudia Stabile, mamma di tre bimbi, esce di casa dicendo di andare a fare la spesa al supermercato, dove non arriverà mai. È il compleanno di suo marito, lo chiama per dirgli che andrà a Corleone, a pochi chilometri da Campofiorito (Palermo), dove vive, per comprare il necessario per preparare una torta per festeggiare insieme. Un'ora prima di quella telefonata, però, lascia l'auto nel parcheggio dell'aeroporto Falcone e Borsellino di Palermo, dove verrà ritrovata con le chiavi stipate sotto il tappetino. Sono passati 13 giorni da allora e della mamma di Campofiorito non si hanno più notizie.

A sporgere denuncia di scomparsa è stato proprio Piero Bono, il marito della 35enne e padre dei suoi tre figli. Secondo chi la conosce, Claudia non avrebbe alcuna ragione di fuggire e certamente non ha preso l'aereo, come conferma il fatto che i suoi documenti, quel giorno, sono rimasti a casa. Da oltre una settimana ormai i parenti di Claudia, che lavorava insieme al marito nella azienda di famiglia, versano in uno stato di profonda angoscia. Non c'erano conflitti familiari né problemi che possano giustificare un allontanamento repentino. Le ricerche, in corso da giorni, non hanno prodotto ancora nessun risultato. Unici indizi: l'auto lasciata in sosta all'aeroporto e il biglietto del parcheggio.

Claudia è alta 175 cm, ha un neo sulla mano destra, occhi scuri e capelli castani. Al momento della scomparsa indossava scarpe nere, giubbotto e jeans neri e una borsa bianca.