Assurda e drammatica la scena che si sono trovati davanti alcuni automobilisti di passaggio nel pomeriggio di mercoledì 3 luglio lungo una strada regionale in Piemonte. Un uomo con una ferita da arma da taglio e completamente insanguinato che correva sulla carreggiata e chiedeva aiuto inseguito da un altro uomo armato di coltello. È quanto accaduto nelle scorse ore nel comune di Carmagnola, cittadina della città metropolitana di Torino a circa 30 chilometri a sud del capoluogo piemontese. Alla vista dei passanti l'uomo armato fortunatamente ha desistito dall'inseguimento e la vittima è stata subito soccorsa dai presenti ma purtroppo per l'uomo era ormai troppo tardi. Dopo l'allarme lanciato dagli automobilisti e vista la gravità della situazione, al centrale operativa del 118 ha inviato sul posto l’elisoccorso che è arrivato in breve in breve tempo e ha provveduto a trasportare l’uomo al pronto soccorso del Centro traumatologico ortopedico di Torino.

Nonostante le cure immediate, però, purtroppo l'uomo accoltellato è morto poche ore dopo l'arrivo in ospedale. Si tratta di un 52enne residente proprio a Carmagnola, Valter Sansò. L'uomo era stato raggiunto da un fendente micidiale all'addome che non gli ha dato scampo. Ad accoltellarlo sarebbe  stato il suo datore di lavoro dopo una violenta lite in un agriturismo della zona. La tragedia si è consumata poco dopo le 16 quando, per motivi ancora tutti da accertare, tra il titolare della struttura e la vittima sarebbe nato un acceso diverbio. Dalle parole poi si è passati alle mani e infine il primo avrebbe afferrato un coltello da cucina colpendo a morte il rivale. Il gestore della struttura è stato successivamente rintracciato dia carabinieri a Moncalieri e arrestato per omicidio