Un’altra scossa di terremoto è stata avvertita questa mattina, sabato 15 giugno, in Friuli Venezia Giulia. Dopo il sisma di ieri pomeriggio di magnitudo 4, stamane la terra ha tremato poco dopo le 6 del mattino a Tolmezzo, in provincia di Udine. La scossa di terremoto, di magnitudo 3.5 della scala Richter secondo i dati forniti dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e ipocentro individuato a una profondità di un chilometro, è stata percepita in numerose zone della regione e non solo: alcune segnalazioni sono infatti giunte anche in Austria, oltre che da Tarcento, Tricesimo, San Giovanni al Natisone, Reana del Rojale, Attimis, Treppo Grande, Tavagnacco, Magnano, Cavazzo, Castelnuovo del Friuli, Pavia di Udine, Gemona e Udine. In pratica questa mattina è stata svegliata dal sisma la popolazione in tutta la montagna friulana e in pianura.

È stato un risveglio brusco anche per le migliaia di penne nere che questo weekend si trovano proprio a Tolmezzo per il raduno alpino Triveneto. In ogni caso non si registrano danni a persone o cose, intanto Protezione Civile e Vigili del Fuoco restano in allerta.

La scossa di terremoto di venerdì pomeriggio – Nel pomeriggio di ieri, venerdì 14 giugno, un terremoto era stato avvertito proprio nella stessa zona, nella provincia di Udine, di quello di questa mattina. Anche ieri la scossa è stata chiaramente avvertita in alto Friuli e anche a Udine ma dalle verifiche effettuate dalla sala situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile, in contatto con le strutture sul territorio, non risultano feriti né danni. Quattro giorni fa, l'11 giugno scorso, un analogo terremoto di magnitudo 3.1 era stato registrato nei pressi della località di Ziri, in Slovenia, a 44 chilometri Est-Sud-Est di Drenchia.