Una scossa di terremoto nel pomeriggio di venerdì 14 giugno ha interessato il Friuli Venezia Giulia. Secondo i rilievi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), l'evento simico ha avuto intensità pari a magnitudo 4 con epicentro a Verzegnis, in provincia di Udine, con coordinate geografiche (lat, lon) 46.4, 13. La scossa di terremoto è stata registrata dai sismografi della Sala Sismica INGV di Roma poco prima delle 16 e più precisamente alle 15:57:23 di oggi. L'epicentro localizzato esattamente nel piccolo comune di  Verzegnis, a pochissimi chilometri da Tolmezzo, il comune più grande nel raggio di dieci chilometri, sempre in provincia di Udine. Nei pressi dell'epicentro del movimento tellurico altre nove centri abitati: i  comuni di Cavazzo Carnico, Lauco, Villa Santina, Zuglio, Amaro, Arta Terme, Enemonzo, Preone e Raveo, sempre in provincia di Udine

Nel raggio di venti chilometri dall'epicentro della scossa altri 23 comuni, la maggior parte in provincia di Udine ma anche qualcuno in Provincia di Pordenone. Sempre secondo i rilievi dell'Ingv, Il terremoto in Friuli  ha avuto ipocentro invece a una profondità di circa 5 chilometri. La scossa sismica è stata chiaramente avvertita dalla popolazione locale in un'area molto ampia che ha riguardato anche lo stesso capoluogo e persino le aree costiere. Diverse sono state le chiamate ai servizi di emergenza di persone spaventate ma al momento fortunatamente non vengono segnalati danni a persone o cose. Gli stessi vigili del fuoco hanno fatto sapere attraverso twitter che a seguito della scossa di terremoto non sono pervenute segnalazioni di danni né richieste di soccorso alla loro sala operativa. Anche dal Dipartimento di Protezione Civile‏ spiegano che dopo i contatti e le verifiche con le strutture di protezione civile sul territorio a seguito del terremoto, non risultano feriti né danni.