Una forte scossa di terremoto è stata avvertita poco fa nella provincia di Cosenza. Secondo il sito dell'INGV la magnitudo è 3.4, mentre l'epicentro è stato individuato circa 4 km ad Ovest di Cerisano, con coordinate geografiche (lat, lon) 39.26, 16.14. Il sisma si è verificato a 31.6 km di profondità ed è stato avvertito distintamente fino a grandi distanze. Tremori giunti fino a un raggio di 50-70 km. Scossa avvertita leggermente anche a Catanzaro.

Grande paura, oltre che a Cosenza, anche a Rende, Mendicino, Cerisano, Castrolibero e in tutto il comprensorio calabrese settentrionale, tra Sila, Catena Costiera e Pollino, soprattutto da coloro che si trovano nei piani alti. In alcune zone, come riporta Cosenza Channel, la gente è scesa terrorizzata in strada. Ad ogni modo non ci sarebbero danni o feriti. Solo un grosso spavento ma nulla più.

I precedenti terremoti in zona

Due lievi scosse di terremoto si erano state registrate già il 3 settembre scorso in provincia di Crotone, dai sismografi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. In particolare, i due sisma hanno riguardato il territorio di Umbriatico: il più forte, di magnitudo 2,5, è avvenuto a 2 km ad ovest di Umbriatico alle 15:10, ora italiana, con ipocentro a 20 Km di profondità. L’altra scossa, invece, di magnitudo 1,5 è stata registrata sul territorio crotonese alle ore 16:20. I terremoti sono stati localizzati dalla Sala Sismica Ingv-Roma.