Una violenta scossa di terremoto di magnitudo 5,6 è stata registrata pochi minuti fa, precisamente alle 14:47, al largo delle Isole Tremiti, come hanno confermato fonti dell'Ingv a Fanpage.it. La scossa è stata avvertita in Abruzzo (in particolare sulle zone costiere) ma anche in Puglia (a Bari e San Giovanni Rotondo), Campania (Napoli, Avellino e Caserta), Roma, Basilicata, così come testimoniano i numerosi messaggi degli utenti sui social network. Ma il terremoto è stato avvertito anche al di fuori dei confini dell'Italia, in particolare in Croazia. Una seconda scossa alle 15:00, quindi 13 minuti dopo la prima, ha avuto una magnitudo provvisoria di 4,1, sempre secondo l'Ingv e una terza scossa, di intensità 3,4, è stata registrata alle 15:12.

Cosa sappiamo del terremoto in Adriatico di oggi

La magnitudo è di 5.6. L'epicentro è stato individuato a 68 km a nord di Vico del Gargano nel mare Adriatico e ad una profondità di 5 km. Al momento, tuttavia, pare non siano stati registrati danni a cose o persone, ma solo paura tra la popolazione che ha avvertito la scossa. Al momento non sono arrivate richieste di soccorso ai vigili del fuoco, ma solo richieste di informazioni, in merito alla forte scossa di terremoto registrata alle 14.47 in Adriatico centrale secondo quanto apprende l'Adnkronos da fonti dei vigili del fuoco.

I messaggi degli utenti sui social

"Ho avvertito il terremoto solo dalla porta che traballava, per fortuna", ha scritto su Twitter Emanuele; "Avvertito qui da Bari anche abbastanza forte. Non ci facciamo mancare nulla", ha scritto Alessia in riferimento alle misure di restrizione anti Covid in vigore in Puglia. Sono questi solo alcuni dei post di utenti che hanno avvertito la scossa e hanno raccontato sui social network quello che è successo nel primo pomeriggio di oggi.