Il 15 giugno era il giorno del suo compleanno. Sara aveva appena compiuto 21 anni. Ma è stato anche il giorno di una tragedia che ha colpito tutta la famiglia e i suoi amici: Sara Cocco è stata infatti vittima di un incidente stradale e per lei non c’è stato nulla da fare. La giovane aveva passato il pomeriggio a Cagliari insieme ad alcuni amici, dopo aver pranzato tutti insieme in un ristorante della città sarda. Aveva offerto il pranzo a tutti per festeggiare il suo compleanno, come racconta l’Unione Sarda. Dopo quella giornata trascorsa con gli amici, Sara stava tornando nella sua città: Senorbì. Lì avrebbe dovuto continuare i festeggiamenti insieme alla famiglia. Festeggiamenti che non ci sono mai stati.

Sara viaggiava in auto con il suo fidanzato, era lui che guidava. Insieme a loro c’erano anche il fratello e la fidanzata del fratello. L’auto si è scontrata frontalmente lungo la statale 128, al chilometro 2.800, all’altezza tra Monastir e Ussana. Inutile l’intervento dei soccorritori che non hanno potuto far altro che recuperare il corpo della 21enne nelle lamiere distrutte. Il fidanzato e il fratello, illesi, hanno assistito inermi alla scena. Sono rimasti lì a fissare il corpo di Sara. Gravissime anche le condizioni dell’altra ragazza che viaggiava con loro: una 19enne di Barrali. Ora è ricoverata in condizioni disperate. Nell’altro auto che si è schiantata contro quella di Sara c’erano un 27enne e un 21enne: entrambi sono rimasti feriti ma non sono in pericolo di vita.

Sara aveva solo 21 anni ed era conosciuta, come tutta la sua famiglia, nel paesino sardo. La 21enne si era diplomata al Convitto nazionale di Cagliari. Poi, da qualche giorno, aveva iniziato a fare pratica come impiegata nell’autofficina dei genitori, Salvatore e Andreina. Entrambi conosciuti nel paese. Senorbì è ancora sotto choc per la perdita della giovanissima 21enne.