Dramma dopo la maratona di Pisa. Un poliziotto di trentasette anni, Ryan Tonna, maltese e in servizio nella Drug Squad di Malta, è morto mentre pranzava dopo circa due ore dalla conclusione del percorso di 21 km della mezza maratona della Cetilar Maratona di Pisa. Secondo quanto ricostruito, intorno alle 13 il poliziotto, dopo aver partecipato alla maratona, era andato a pranzo assieme a un gruppo di connazionali in un ristorante in piazza Arcivescovado, a due passi dalla Torre di Pisa e vicino all'arrivo della gara. Qui, secondo la ricostruzione di alcuni testimoni, a un certo punto si sarebbe alzato da tavola rosso in viso e sarebbe andato verso l’uscita come in cerca di aria. È però svenuto davanti al locale. Tra le ipotesi, anche quella che l’uomo potrebbe essere rimasto soffocato da un boccone. Il trentasettenne è stato subito soccorso sulla piazza dal personale medico della Croce Rossa che si trovava in loco a supporto dell'organizzazione della Maratona. I medici hanno provato a rianimarlo anche con il defibrillatore, ma per l'uomo non c'è stato nulla da fare.

Sul caso indaga la polizia – Sul posto sono intervenute anche le forze dell'ordine con la polizia scientifica per ricostruire la dinamica dell'accaduto. La documentazione sanitaria della vittima, richiesta dagli organizzatori al momento dell'iscrizione, è stata fornita alla polizia e secondo quanto si è appreso tutte le certificazioni mediche sarebbero in regola.