Tentato omicidio-suicidio a Medolla, nella provincia di Modena. Un uomo ha accoltellato la moglie e poi ha tentato di togliersi la vita. È accaduto in una villetta di via Brescia questa mattina presto, intorno alle 5. Da quanto emerso, la donna è stata colpita, forse mentre ancora dormiva a letto, con una lama affilata che le ha provocato ferite gravi. Dopo il tentato omicidio, l’uomo ha allertato telefonicamente il 118 e ha quindi tentato di togliersi la vita rivolgendo contro se stesso un'arma da taglio. Nella casa della coppia – entrambi pensionati di sessantacinque anni – sono intervenuti i carabinieri e il Ris. La donna è stata portata in gravissime condizioni all'ospedale di Baggiovara (Modena) ed è stata sottoposta a un delicatissimo intervento chirurgico. A preoccupare sono soprattutto le ferite inferte alla gola. Per l'uomo, in stato di arresto, è stato invece disposto il ricovero all'ospedale di Mirandola: avrebbe delle ferite da arma da taglio alla pancia, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Presidio di solidarietà e vicinanza alla vittima questa sera a Medolla – Ancora ignoto il motivo scatenante della brutale aggressione. Secondo quanto si legge su Il Resto del Carlino, anche se in pensione marito e moglie non avevano mai smesso di occuparsi dell'azienda di macellazione a San Felice. Erano una coppia unita secondo gli amici e i vicini che, increduli, hanno commentato quanto accaduto stamane. Sul posto, avvisati dai carabinieri, sono arrivati subito questa mattina i due figli della coppia, residenti a Verona e Modena. Il sindaco di Medolla, Filippo Molinari, ha annunciato che questa sera alle 19.30, davanti al municipio, ci sarà un presidio di solidarietà e vicinanza alla vittima del – ha scritto su Facebook – “tentato per ora e speriamo rimanga tale femminicidio”.