Sono in corso da questa mattina le operazioni di recupero dei sei operai rimasti coinvolti nel drammatico incidente avvenuto nei pressi di Località Rofelle nel comune di Badia Tedalda, nell'Aretino. Intorno alle 7.45 un minivan è uscito di strada ed è precipitato in un dirupo: sul posto sono intervenuti i mezzi dell’Emergenza Sanitaria e dei Vigili del Fuoco.

L'allarme è stato lanciato da alcuni automobilisti che hanno assistito alla scena e hanno avvertito i soccorritori. Stando a quanto ricostruito finora dalle forze dell'ordine sembra che il mezzo sia uscito fuori strada finendo in un dirupo: a bordo vi erano sei operai, si tratta di lavoratori di una ditta che sta realizzando un metanodotto tra Toscana ed Emilia Romagna. L’incidente è avvenuto lungo una strada che dalla statale porta al cantiere. I soccorsi si stanno svolgendo in una collaborazione tra i pompieri ed il personale sanitario che è salito sull'elicottero Drago per raggiungere i feriti. Sul posto ci sono al momento quattro ambulanze, di cui una proveniente dall'Emilia Romagna. È stato poi attivato anche l'elisoccorso Pegaso.

Intorno alle 10 è stato estratto il prima ferito che è stato trasportato in elicottero verso l'ospedale San Donato. Stando a quanto si apprende alcuni dei feriti hanno riportato traumi gravi. Una seconda persona è stata portata in codice rosso presso il nosocomio aretino, mentre altri due feriti, sempre in codice rosso, saranno invece trasferiti all’ospedale le Scotte di Siena. Per gli ultimi due, invece, è stato disposto il trasporto con ambulanza all’ospedale di Sansepolcro, visto che le loro condizioni appaiono meno critiche.

(Notizia in aggiornamento)