Una giornata difficilissima quella di ieri per il Nord-Ovest, funestato dal maltempo. Al momento la situazione peggiore si registra tra il Piemonte e la Liguria. Nell'Alessandrino, due persone risultavano disperse nell'Alessandrino, colpito nelle ultime ore da una violenta ondata di maltempo. Lo riferiscono fonti dei soccorritori. Si trattava di due anziani a Mornese, Comune di circa 700 abitanti nell'alto Monferrato: dall'ultimo vertice della prefettura alla presenza del capo della protezione civile, Angelo Borelli, emerge che i due uomini sono salvi. Trovato invece morto il tassista nella zona di Arquata. La situazione, secondo le previsioni meteo, dovrebbe migliorare con una attenuazione del cattivo tempo. Vicino a Genova, un quartiere del Comune di Rossiglione è rimasto isolato: centinaia gli sfollati.

La Regione Piemonte chiederà lo stato di emergenza per i danni causati dal maltempo delle ultime ore nell'Alessandrino. "Quando conteremo i danni, oltre a far piangere il cuore, non possiamo lasciare soli sindaci e privati, abbiamo bisogno che lo stato ci sia", è l'appello del governatore del Piemonte, Alberto Cirio.

Treni bloccati

Grossi problemi alla circolazione ferroviaria: tre convogli da Pavia e uno da Tortona a Milano; due treni fermi ad Arquata Scrivia sono stati fatti tornare Genova, mentre ai passeggeri sono stati distribuiti kit di soccorso ed è stata allertata la protezione civile. In Liguria i passeggeri sono stati tutti trasferiti su autobus sostitutivi. Sulla Genova–Milano, i treni stamattina viaggiano a velocità ridotta tra Arquata e Cassano, prevista la cancellazione di alcuni convogli a lunga percorrenza. Rimane interrotta la circolazione sulla Genova – Acqui tra Ovada e Campoligure, tratta in cui è stato istituito un servizio sostitutivo con bus. Gli oltre 60 tecnici di RFI sono ancora al lavoro per ripristinare la piena efficienza dell’infrastruttura.

Disagi nell'Alessandrino, 130 sfollati, due dispersi e un morto

Almeno 130 sfollati, strade bloccate, frane e allagamenti: è il bilancio dell'ondata di maltempo che ha devastato la zona dell'Alessandrino anche nella notte. Diverse strade ex statali e provinciali sono state chiuse, in particolare a Ovada, tra Gavi e Francavilla Bosio, e tra Novi e Pozzolo Formigaro. Scuole chiuse ad Alessandria e in molti paesi della provincia. Migliora la situazione per il fiume Bormida il cui livello sta calando dopo che aveva superato anche i nove metri. Ad Alessandria, comunque, il ponte sul fiume resterà chiuso in attesa che possa essere ispezionato. Sull'autostrada A21 è chiuso per allagamenti lo svincolo in direzione Milano della A7.

È stato trovato morto il tassista nella zona di Arquata. Fabrizio Torre, di 52 anni, era partito ieri sera da Genova, per condurre un rappresentante inglese in un golf club di Serravalle, e sarebbe poi stato travolto dall'acqua dei numerosi rii esondati nella zona. "C'è acqua dappertutto": queste le ultime parole del tassista durante l'ultima telefonata ai titolari dell'azienda per cui lavorava. "Gli abbiamo chiesto di mettersi in salvo, poi il nulla…", raccontano questi ultimi. Il cliente è stato invece ritrovato  aggrappato ad un albero e sta bene. A Carpiata d'Orba i vigili del fuoco hanno inoltre salvato un uomo brasliano nel torrente Orba: è stato tratto in salvo e portato in ospedale in stato di ipotermina.

Frana a Rossiglione: 500 isolati, crolla ponte a Capriata

A Rossiglione, il Comune più colpito dalle piogge di oggi in Liguria, una frana nei pressi di un palazzo ha travolto anche alcune macchine, portando allo sgombero a livello precauzionale due edifici facendo sfollare almeno 30 residenti. I vigili del fuoco hanno salvato un uomo travolto dal fango in via Airenta. L'uomo è stato poi trasportato in ospedale in codice giallo – per un trauma toracico – all'ospedale San Martino di Genova. Cinquecento persone in un intero quartiere sono isolate e raggiungibili solo a piedi. Sul territorio stanno operando diverse squadre di pompieri, di cui 3 in assetto alluvionale. Nella vicina Capriata d’Orba sulla SP 155 è crollato il ponte di Villa Carolina uscendo da Pratoalborato.

Isolate da questa notte anche le valli Antigorio e Formazza, nella provincia del Verbano Cusio Ossola. Per le forti piogge, una frana si è staccata dalla montagna anche a Crodo: i detriti hanno invaso la strada nei pressi della località di Ronco, interrempendo il traffico. Il blocco delle due strade principali a monte della frana impedisce l'ingresso nelle valli.

Chiesa crollata in Liguria

Nella notte il maltempo ha anche provocato il crollo di una chiesa a Campo Ligure, in provincia di Genova, che è stata investita da una frana. Non risultano persone coinvolte. La sindaca di Rossiglione, Katia Piccardo, ha scritto su Facebook: "Siete vivamente pregati di non avvicinarvi ai corsi d’acqua, a ponti e passerelle! Non è minimamente il momento per curiosare le fonti di pericolo".  Questa mattina il governatore della Liguria, Giovanni Toti, e l'assessore alla Protezione civile, Giacomo Gampedrone, si recheranno nelle aree colpite per fare il punto della situazione.