108 CONDIVISIONI
3 Giugno 2022
16:59

Jessica Lesto, la lite col compagno e l’aggressione in centro ad Aosta: “La colpì con una bottiglia”

Gli inquirenti stanno cercando Dia Matabara, compagno di Jessica Lesto, la 32enne trovata morta in una fossa nella periferia di Aosta. Secondo quanto rivelato a Fanpage.it, l’uomo aveva già aggredito la moglie colpendola con una bottiglia in pieno viso dopo una lite in un bar. Matabara sarebbe all’estero e risulta attualmente irreperibile.
A cura di Gabriella Mazzeo
108 CONDIVISIONI

Sono ancora in corso le ricerche di Dia Matabara, il compagno di Jessica Lesto, la 32enne trovata morta circa tre giorni fa lungo la riva della Dora Baltea, alla periferia di Aosta. Il cadavere della giovane è stato rinvenuto in una fossa nascosta alla vista dei passanti, in un'area non facilmente raggiungibile. La buca, secondo quanto confermato dalle forze dell'ordine a Fanpage.it, si trova in una zona frequentata spesso da tossicodipendenti. Accanto al cadavere sono state ritrovate anche alcune coperte e dei fornellini a gas.

Secondo i primi accertamenti effettuati dagli investigatori, il corpo di Lesto giaceva in quella fossa da circa due settimane. Gli inquirenti sono convinti di essere davanti a un omicidio e sono all'opera per trovare l'assassino. Gli agenti stanno cercando di segnare un vero e proprio punto di partenza per le indaginimettendosi sulle tracce di Dia Matabara, marito della 32enne dal 2019. L'uomo però avrebbe lasciato l'Italia nel mese di maggio 2022 per non fare più ritorno.

Secondo la questura, la sua versione dei fatti potrebbe dare una svolta all'inchiesta. Matabara e Lesto avevano una relazione turbolenta a detta di chi li conosceva. Secondo quanto rivelato a Fanpage.it, l'uomo l'aveva già colpita in pieno volto con una bottiglia dopo una lite fuori da un bar di Aosta.

I fatti risalirebbero allo scorso agosto e hanno indirizzato gli inquirenti sulla pista del femminicidio. Questa non è però l'unica opzione valutata dagli investigatori: Jessica Lesto si era già allontanata di casa nel 2017, forse per motivi legati alla dipendenza da droga. In quell'occasione i familiari avevano chiesto aiuto alla trasmissione "Chi l'ha visto?", ma l'allarme era rientrato in pochi giorni.

Tutte le ipotesi sono al vaglio delle forze dell'ordine. L'esito dell'autopsia sembra essere l'unica soluzione per questo mistero: sul corpo della 32enne non vi sarebbero infatti lesioni riconducibili a un'aggressione, ma accanto al suo cadavere sono stati ritrovati alcuni cucchiai, delle sacche sportive e un paio di scarpe maschili. Per gli inquirenti Jessica non era sola al momento del decesso e il racconto del compagno appare fondamentale per fare luce su quanto accaduto. Per il momento, però, lui resta irreperibile.

108 CONDIVISIONI
Jessica trovata morta in una fossa ad Aosta, la polizia cerca il compagno e indaga per omicidio
Jessica trovata morta in una fossa ad Aosta, la polizia cerca il compagno e indaga per omicidio
Torino, lite a colpi di machete davanti ad una scuola del centro
Torino, lite a colpi di machete davanti ad una scuola del centro
Passeggiata in centro e poi la lite, Donatella uccisa dal marito in casa:
Passeggiata in centro e poi la lite, Donatella uccisa dal marito in casa: "Ho fatto un casino"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni