Alfonso Taglialavoro (Facebook).
in foto: Alfonso Taglialavoro (Facebook).

Ancora sangue sulle strade siciliane. L'ultima vittima, in ordine temporale, è Alfonso Taglialavoro, morto a 24 anni la scorsa notte in seguito ad un incidente verificatosi sulla Palermo-Agrigento, all'altezza dell'ex stazione ferroviaria di Comitini. Ancora da chiarire la dinamica di quanto successo: stando ad una prima ricostruzione dei fatti, il giovane avrebbe perso il controllo dell'auto su cui viaggiava, una Golf Volkswagen, mentre percorreva la statale 189, ribaltandosi e finendo in una scarpata. Aveva appena riaccompagnato la fidanzata Asia a Casteltermini e stava facendo rientro a casa dopo aver trascorso in giro il sabato sera. Era notte fonda quando è accaduto il sinistro ma nessuno ha dato l'allarme fino all'alba di questa mattina, quando è arrivata una telefonata ai carabinieri della Compagnia di Canicattì che si sono precipitati sul posto. Ma per lui non c'era nulla da fare: inutile si è rivelato anche l'intervento del 118, che ha potuto solo dichiarare il decesso del giovane.

In corso le indagini da parte degli inquirenti per stabilire la dinamica di quanto successo, mentre sui social network tanti sono i messaggi di cordiglio e incredulità per la morte di Alfonso, "un ragazzo che tutti avrebbero voluto come figlio, amico, fratello e compagno", come ha scritto un utente. È questo il secondo incidente che si verifica nell'agrigentino nelle ultime 24 ore. Il giorno, prima, infatti, un altro giovane, Angelo Macaluso, era morto a Racalmuto nello schianto dell'auto sulla quale viaggiava.