Drammatico incidente all'alba di questa mattina, mercoledì 21 agosto, sulla strada provinciale 2 in Sardegna, nel territorio della provincia di Cagliari. Un uomo di 45 anni, Nicola Pusceddu, originario di Uta, è morto dopo aver perso improvvisamente il controllo della propria auto mentre andava a lavoro. Per cause ancora in via di accertamento la vettura è uscita dalla carreggiata ed è rotolata più volte finendo in un terreno vicino. Per il conducente non c'è stato nulla da fare: è morto sul colpo. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, la vittima era da poco uscita di casa, intorno alle 5 di oggi, per recarsi nel cantiere dove è impiegato come operaio. All'altezza di una curva ha però perso il controllo della sua Toyota Yaris, che si è rovesciata più volte.

Nicola è stato sbalzato fuori dall'abitacolo ed è deceduto per le gravi lesioni riportate nell'impatto. Quando i sanitari del 118 sono giunti sul luogo, insieme ai vigili del fuoco che ne hanno estratto il corpo dalle lamiere della macchina, non hanno potuto far altro che dichiarane la morte. Ancora da chiarire la dinamica e le cause dell'incidente, per accertare le quale sono al lavoro i carabinieri della stazione di Decimomannu e del nucleo radiomobile della compagnia di Iglesias. Tanti i messaggi di cordoglio apparsi sui social network di amici e conoscenti rimasti increduli in seguito alla notizia dell'incidente verificatosi questa mattina: "Che destino crudele", ha scritto un utente; "Ho visto tutta la scena, un caro amico è volato in cielo", ha scritto un altro.