Chiusa per caccia a cinghiali e caprioli. L'autostrada A11 Firenze-Pisa Nord non sarà disponibile al transito dei veicoli dalle ore 6 alle ore 12 di domenica 10 novembre per circa 25 chilometri tra Prato Ovest e Montecatini Terme in entrambe le direzioni per consentire la cattura di animali selvatici, in particolare cinghiali e caprioli, nei territori circostanti dove sono molto proliferati, con potenziale rischio anche per gli utenti della strada. La decisione è stata comunicata da Autostrade per l'Italia che in una nota ha sottolineato che "la chiusura si rende necessaria per consentire agli enti di svolgere attività di bonifica del territorio esterno alla sede autostradale".

In particolare, lo stop alla circolazione, che è stato disposto dalla prefettura di Pistoia su richiesta della Regione Toscana, sarebbe necessario per catturare numerosi animali selvatici presenti nella zona, in particolare cinghiali e caprioli, che possono mettere in serio pericolo la sicurezza degli automobilisti. Pertanto, chi la mattina di domenica 10 novembre si troverà a viaggiare in A11 verso Firenze, troverà l'uscita obbligatoria alla stazione di Montecatini Terme; stessa cosa a Prato Ovest per chi viaggerà verso il mare. In entrambi i casi gli automobilisti saranno aiutati nel percorrere la viabilità alternativa, quella ordinaria, fino al raggiungimento del casello per rientrare in autostrada. Sul caso è intervenuta anche Coldiretti che ha parlato di una vera e propria emergenza cinghiali precisando che l'autostrada sarà chiusa "per portar via frotte di animali selvatici dalla zona dell'ospedale di Pistoia, zona pianeggiante e distante da colline e montagne. E' la conferma di un fenomeno che ha raggiunto livelli insopportabili".