Un imprenditore edile è stato ucciso a colpi di arma da fuoco a Reggio Calabria, L'uomo, Francesco Cuzzocrea di 61 anni era già noto alle forze dell'ordine per fatti di mafia: al momento del delitto si trovava in un terreno di sua proprietà nella zona Nord-Est della città. È stato raggiunto da diversi proiettili. A portare avanti le indagini sono i carabinieri del Reparto operativo del Comando provinciale di Reggio Calabria.

Cuzzocrea, a quanto si apprende, stava lavorando a degli impianti per il Consorzio idrico dello Stretto. A segnalare la presenza di un corpo riverso a terra è stata una telefonata del 112. Dopo il ritrovamento del cadavere, gli investigatori hanno isolato la zona in cui sono giunti i tecnici per le rilevazioni scientifiche e la ricostruzione delle dinamiche.