11 Giugno 2011
15:21

Gemelline scomparse: la saliva di Alessia e Livia nell’auto di Matthias Scheppp

Durante la trasmissione Quarto Grado, il procuratore di Foggia, Vincenzo Russo, ha ufficializzato i risultati delle analisi effettuate sulle tracce rinvenute nell’auto di Matthias Schepp: si tratta di saliva di Alessia o Livia. Che le due bambine siano state avvelenate? Fra 30 giorni la risposta definitiva.
A cura di danila mancini
alessia e livia strette in un abbraccio durante la vacanza ai caraibi

Non smetteremo mai di parlare di loro, perché la speranza di Irina Lucidi è anche la nostra: ritrovare le gemelline Alessia e Livia, rapite dal padre e da lui costrette a chissà quale terribile destino. Di loro non si hanno più notizie dal 30 gennaio: sono trascorsi 133 giorni.

E, così, Matthias, che si è suicidato alla stazione di Cerignola il 3 febbraio, ha lasciato la sua famiglia nel dubbio più atroce: non sapere quale fine abbia imposto alle due bambine…

In questi quattro mesi le ricerche si sono dirette in ogni dove, attraverso segnalazioni, testimonianze, ipotesi, ma di Alessia e Livia purtroppo nessuna traccia: gli inquirenti, nonostante abbiano perlustrato pinete, boschi, laghi, città vicine e lontane, non sono riusciti a trovare il luogo dove Matthias ha abbandonato le figlie.

C'è chi spera ancora siano state da lui affidate a qualcuno, che se ne sia preso cura fino ad oggi, ma c'è chi sospetta le abbia uccise e le ultime notizie sul caso pare indirizzino proprio verso questa ipotesi.

Durante la trasmissione televisiva Quarto Grado, Vincenzo Russo, il Procuratore di Foggia, ha ufficializzato i risultati delle analisi sulle tracce trovate nel bagagliaio della macchina di Matthias Schepp : si tratta di saliva di una delle due gemelline. Gli inquirenti svizzeri sono stati avvertiti riguardo quest'importante rinvenimento; il Procuratore ha aggiunto, inoltre, che fra una trentina di giorni si saprà se la saliva contenga tracce di veleno.

“Le bambine riposano in pace, non hanno sofferto. Non le rivedrai più ”
Matthias Schepp
Ripercorrendo le tappe drammatiche, che hanno condotto le indagini fino ad oggi, i ricordi si dirigono verso la lettera di Matthias Schepp, spedita da Tolone e indirizzata alla moglie, nella quale annunciava che le bambine avrebbero riposato in pace, che non avevano sofferto e che non le avrebbe mai più riviste.

Alessia e Livia avvelenate dal padre: quest'ipotesi non è mai stata abbandonata dagli inquirenti, che, pochi giorni dopo la fuga premeditata di Matthias, hanno scoperto sul suo computer visite a pagine riguardanti vari materiali per l'avvelenamento.

Che sia questa la triste verità?

Betoniera precipita su un'auto e la schiaccia: morto bimbo di 22 mesi, la sorella gemella si salva
Betoniera precipita su un'auto e la schiaccia: morto bimbo di 22 mesi, la sorella gemella si salva
Ogni giorno in Italia scompaiono 35 minori: pedofilia, lavoro nero e traffico d'organi tra le cause
Ogni giorno in Italia scompaiono 35 minori: pedofilia, lavoro nero e traffico d'organi tra le cause
L'oroscopo del 5 agosto 2022
L'oroscopo del 5 agosto 2022
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni