Da Toxicity di Pablo Trincia per Fanpage.it.
in foto: Da Toxicity di Pablo Trincia per Fanpage.it.

Soltanto negli Stati Uniti hanno ucciso in un solo anno 28mila persone, secondo dati del Centers for Disease Control and Prevention, e in tutto il mondo sono milioni tra giovani e meno giovani che ne fanno uso in maniera sistematica. Tra le principali cause di morte dell'epoca moderna vi sono le droghe sintetiche, note anche con il termine di oppioidi: si tratta, oltre alle sostanze stupefacenti in senso stretto, come l'eroina, di composti chimici che producono sul corpo e la mente effetti simili a quelli della morfina, con un senso di benessere immediato, dovuto ad una minore percezione del dolore, ma che, oltre a causare dipendenza, possono avere conseguenze devastanti per chi li assume. Molte di queste sono invisibili, non hanno cioè colore, sapore o odore, spesso molto economiche e realizzate in maniera artigianale. Ecco le più letali e conosciute degli ultimi anni.

Shaboo e metanfetamina, le droghe più potenti in Italia

Lo shaboo, detta anche ice, ping o crystal meth, è tra le più potenti metanfetamine in cristalli, i cui effetti sono considerati anche dieci volte più devastanti di quelli della cocaina. Può infatti provocare convulsioni, mancanza di sonno, perdita di appetito e addirittura in alcuni casi deformazione del volto; infine, può portare all'aumento della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa e quindi all'ictus. Ha un'origine antichissima, affondando le sue radici alla fine dell'Ottocento, quando fu realizzata per la prima volta in Estremo Oriente, tra le Filippine e la Thailandia. Per questo, fino ad una decina di anni fa, era considerata una droga etnica, anche se oggi il suo mercato ha raggiunto vette inimmaginabili. Per una sola dose standard, che si aggira intorno ad un decimo di grammo, il prezzo varia dai 30 ai 50 euro.

 

Le metanfatemine sono droghe molto pericolose. Il loro consumo fece registrare un vero e proprio boom durante gli anni della Seconda Guerra Mondiale, per questo spesso è chiamata anche "la droga di Hitler": durante il regime nazista, infatti, gli ufficiali del Reich scoprirono che era un formidabile strumento per caricare i loro militari. Ma pare essere tornata di moda di recente, come testimonia Pablo Trincia in una delle puntate del format "Toxicity" realizzato per Fanpage.t, anche perché è molto facile da produrre. Spesso viene fumata o iniettata e i suoi effetti hanno una durata che può superare le 12 ore.

Krokodil, la droga che mangia gli organi

Il suo nome significa letteralmente "coccodrillo" ed è una delle droghe sintetiche più letali in circolazione. Nata in Russia all'inizio degli anni Duemila, Krokodil si sta rapidamente diffondendo nel resto d'Europa, ed anche in Italia, soprattutto nelle zone della movida milanese. A livello chimico, si tratta di una desomorfina, con effetti analgesici molto più potenti della morfina. La sua pericolosità risiede nel fatto che può essere preparata da chiunque e in casa con i giusti ingredienti. E cioè iodio, fosforo rosso, zolfo e codeina o metilmorfina. Mixati insieme, possono dar vita ad un composto letale per chi lo assume: volti sfigurati e pelle degli arti consumati sono le prime indicazioni, anche se i danni peggiori sono quelli interni, dato che questa droga mangia completamente gli organi fino a portare, in alcuni casi, alla morte.

Mefedrone o droga degli zombie

 

È chiamata "la droga degli zombie" perché, tra i suoi effetti collaterali, vi anche il cannibalismo, le allucinazioni e gli atti di autolesionismo. Il mefedrone è classificato dal 2010 come sostanza illegale, spacciata sotto forma di polvere o compresse. Numerosi sono i casi di cronaca legati all'uso di questa sostanza. Tra i più noti, quello di un 19enne inglese che avrebbe accoltellato la madre dopo aver assunto mefedrone ad una festa. È ricavato dai sali da bagno ed è facilmente reperibile su internet anche a basso costo, essendo realizzato con sostanze chimiche che stimolano il sistema nervoso centrale. Rientra nella categoria delle cosiddette Nuove Sostanze Psicoattive (NSP), sostanze stupefacenti o psicotrope di nuova sintesi, che cambiano frequentemente, sia per assecondare le richieste di sensazioni sempre nuove, sia in risposta ai controlli legislativi. Un tipo di mefedrone è la pasticca Miao Miao, che ha un effetto completamente anestetizzante ed è diffusa soprattutto in Inghilterra. Negli Stati Uniti, invece, sta prendendo sempre più piede un altro tipo di droga di questo genere, Flakka, che ha già fatto decine di vittime.

Bromo-Dragonfly, la droga della libellula

Bromo-Dragonfly, o 2C-B FLY, è una delle droghe sintetiche che ha conquistato il mercato, soprattutto sudamericano, degli ultimi anni. Detta anche "droga della libellula", si tratta di un allucinogeno psichedelico molto potente, tanto che prenderne una dose maggiore può avere effetti devastanti. Il nome è dovuto al fatto che la sua struttura chimica ricorda, per via delle sostituzioni presenti, quello di una farfalla o di un drago in volo. Fa parte del gruppo delle feniletilamine, note anche come designer drugs: tra i sintomi più comuni ci sono tachicardia, agitazione, allucinazioni visive e psicosi. Il Bromo-Dragonfly, di tutta la classe, è quello più potente e dagli effetti più duraturi, che possono durare anche più giorni rispetto al momento dell'assunzione.

Scoop e droga dello stupro

Anche in Italia è sempre più diffusa la cosiddetta "droga dello stupro". La più famosa è la GHB: si tratta di una sostanza inodore, incolore, insapore e facili da somministrare come polveri o liquidi, attraverso bevande alcoliche e non, spesso somministrate con l'obiettivo di compiere una violenza sessuale. Secondo la Drug Enforcement Administration degli USA, la pericolosità di questa droga risiede proprio nel fatto che è praticamente impossibile accorgersi della sua assunzione. In realtà, i suoi effetti sono molto simili a quelli dell'alcol e in Italia è spesso utilizzata con piccole dosi per trattare la depressione e l'insonnia. Maggiori quantità causano nausea, malessere generale, capogiro, sonnolenza fino alla perdita di coscienza e in alcuni casi alla morte. Insieme a questa, è nota anche un'altra droga con il nome di Scoop, in grado di aumentare il desiderio sessuale e il senso di rilassamento, come vi abbiamo mostrato in una infografica su questo tema.

Purple drank, quando lo sciroppo uccide

Tra le nuove droghe che stanno spopolando in Europa c'è la cosiddetta Purple drank, un mix a base di codeina, alcolici e sprite. Il farmaco viene considerato illegale in Italia, ma è molto diffuso soprattutto in Svizzera e in Francia, dove viene venduto anche senza ricetta, anche se è molto economico crearlo da sé. La codeina è una sostanza oppiacea, ottenuta tramite metilazione della morfina, usata per sedare la tosse e capace di creare dipendenza. Viene infatti anche chiamato "sballo fatto in casa". Ha potenti effetti sedativi e psicoattivi, in alcuni devastanti, divorando la pelle e bucando l'intestino, ma può portare anche al soffocamento e alla morte in caso di abuso.