27 Aprile 2022
15:50

Come fare il cambio di residenza online sul sito Anpr con o senza Spid

È attivo da oggi il servizio online per cambiare la residenza in tutta Italia. Basta collegarsi al portale dell’Anagrafe Nazionale con l’identità digitale e compilare i moduli. Vediamo come fare.
A cura di Tommaso Coluzzi

Da oggi è possibile cambiare la residenza online in tutta Italia. Dopo mesi di sperimentazione, con trenta Comuni coinvolti nella nuova procedura, finalmente il servizio è disponibile per tutti i cittadini. Perciò niente più code e moduli cartacei, ma una semplice procedura online accessibile attraverso l'identità digitale, e quindi sia lo Spid che la Carta d'identità elettronica. Sarà possibile spostare la residenza da un qualsiasi Comune italiano ad un altro, senza limiti regionali. Sul portale online dell'Anagrafe Nazionale Popolazione Residente, oltre ai servizi già attivi come la possibilità di scaricare certificati anagrafici, nell'area riservata ai servizi al cittadino c'è da oggi anche l'opzione per cambiare residenza. Vediamo come.

Come fare il cambio di residenza online sul sito dell'Anagrafe Digitale

Per accedere al servizio bisogna utilizzare l'identità digitale. La guida pubblicata sul portale chiarisce uno a uno i passaggi da fare. Una volta all'interno bisogna cliccare su "richiedi un cambio di residenza". Poi su "registra una dichiarazione" e infine su "nuova residenza". Poi bisogna inserire i dati personali di tutti gli appartenenti al nucleo familiare, compilare la sezione "residenza" e la sezione "immobile". Se invece si vuole registrare la residenza in una famiglia già esistente bisogna inserire il codice fiscale della persona già iscritta lì. Il resto del modulo è identico.

Quali documenti servono per inoltrare la domanda

Per inoltrare la domanda non vengono richiesti documenti specifici, visto che è tutto collegato all'identità digitale. C'è però una sezione finale "allegati" dove si possono caricare eventuali documenti. L'unico caso in cui bisogna allegare obbligatoriamente un documento è quello del permesso di soggiorno se si è cittadini extracomunitari. Altrimenti si può caricare il contratto di locazione, ad esempio, per velocizzare la pratica e la verifica.

Anagrafe digitale, quanto tempo ci vuole per fare il cambio di residenza

Una volta completata e inviata la domanda bisogna solo aspettare. In un primo momento la pratica risulterà "aperta" – attenzione, se fosse in "bozza" non risulterebbe completata – poi passerà "in lavorazione". Una volta esaminata o sarà "accolta con riserva", ovvero si apre la fase di accertamento di 45 giorni che finirà con l'accoglimento definitivo o l'annullamento a seconda dell'esito, oppure sarà "sospesa" in attesa di nuovi documenti da integrare. Una volta accettata definitivamente il cambio di residenza sarà effettivo.

Assegno unico, scade la possibilità di fare domanda per gli arretrati: cosa cambia da luglio
Assegno unico, scade la possibilità di fare domanda per gli arretrati: cosa cambia da luglio
Il tour del Vesuvio, comandano gli abusivi: turisti ostaggio di bagarini e disservizi
Il tour del Vesuvio, comandano gli abusivi: turisti ostaggio di bagarini e disservizi
200.081 di AntonioMusella
Covid, Cartabellotta (Gimbe) a Fanpage:
Covid, Cartabellotta (Gimbe) a Fanpage: "Il prossimo autunno porteremo ancora le mascherine"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni