Giovanna Covati, cinquantottenne di Piacenza, è stata insignita dal presidente Sergio Mattarella come ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Col suo corpo Giovanna fece da scudo a una bambina che stava per essere travolta da un trattore. La piccola, che si chiama Caterina, grazie alla donna si salvò, Giovanna invece riportò gravissime ferite. Ma dopo un lungo periodo di cure e riabilitazione è arrivato oggi il riconoscimento del presidente Mattarella. Giovanna Covati è stata premiata "per lo straordinario coraggio e altruismo con cui, senza esitazione, ha protetto, con il proprio corpo, una bambina dal violento impatto con un trattore fuori controllo".

Il coraggio e l'altruismo di Giovanna Covati – La vicenda risale all'agosto dello scorso anno e il dramma sfiorato si consumò in località Le Rocche, sulle colline piacentine di Bobbio. In campagna si stava vendemmiando quando a un certo punto un trattore fuori controllo, senza conducente a bordo, seminò il panico. Il trattore sbandò nel vigneto in cui si trovavano Giovanna e la bambina. Quando il trattore si avvicinò, la donna si gettò d'istinto su Caterina facendole da scudo mentre appunto il mezzo le investiva. L’impatto fu violentissimo ma la piccola si salvò grazie al coraggio della cinquantottenne, che invece riportò fratture e lesioni da schiacciamento. In prognosi riservata la donna fu trasportata all'ospedale di Parma, reparto rianimazione e dopo 50 giorni cominciò la riabilitazione. Il 30 giugno 2019 il Prefetto di Piacenza le ha consegnato il premio "Solidarietà per la vita" Santa Maria del Monte e invece oggi è arrivato il riconoscimento del Quirinale.

Mattarella ha premiato 32 "esempi civili" – In totale sono 32 i cittadini che si sono distinti per l'impegno nella società e che Mattarella ha oggi deciso di premiare. “Eroi” del quotidiano, persone che si sono distinte per l'impegno nella solidarietà, nel soccorso, nella cooperazione internazionale, nella tutela dei minori, nella promozione della cultura e della legalità, per le attività in favore della coesione sociale, dell'integrazione, della ricerca e della tutela dell'ambiente o per atti di eroismo. L'annuncio è stato dato da una nota del Quirinale che ha diffuso l'elenco dei premiati. Tra i 32 ci sono anche Samba Diagne, senegalese di 52 anni premiato "per il suo prezioso contributo in soccorso di un caporalmaggiore dell’esercito italiano aggredito con delle forbici e ferito dall’attentatore a Milano"; e Angel Micael Vargas Fernandez, 20 anni, Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana "per il suo coraggioso intervento in soccorso di un bambino di 4 anni che stava precipitando da un balcone di un edificio".