"Io l'ho trovata una cosa sconcertante davanti a famiglie e bambini, in pieno pomeriggio e davanti ai negozi. Erano in tenuta antisommossa e hanno anche effettuato il pestaggio di un manifestante occasionale". Comincia così la segnalazione di un papà di Catania che durante lo scorso fine settimana ha assistito ad una mostra ed esposizione dell'Esercito italiano al parco commerciale "I portali" della città siciliana insieme a moglie e figli. Ma non avrebbe mai immaginato di ritrovarsi davanti a quella scena così "violenta" da dover poi spiegare ai bambini. Per questo, ha deciso di denunciare il fatto agli organi di stampa: "È stata una scena bruttissima", ha continuato, senza usare mezze misure.

I fatti si sono svolti al parco commerciale "I Portali" di Catania, dove da venerdì a domenica scorsa era in programma una mostra statica di nuovi mezzi, materiali e capacità in dotazione all’Esercito italiano oltre alla dimostrazione pratica dell'attività addestrativa di allenamento al MCM (Metodo Combattimento Militare), che lo shopping center ha anche promosso sui propri canali social. Per altro, non è la prima volta che proprio i militari partecipano a questo tipo di eventi, solo a inizio mese erano ad Avellino, dove hanno coinvolto i cittadini con le loro esercitazioni per consolidarne il rapporto. Quello che ha lasciato interdetti alcuni genitori è stata tuttavia l'esecuzione davanti ai numerosi bambini presenti di un "pestaggio simulato", con tanto di manganelli e tenuta antisommossa. "Per me è stata una cosa assurda", ha sottolineato il papà, che si è chiesto quanto possa essere di insegnamento per i più piccoli una dimostrazione del genere, che ha concluso: "Ho dovuto necessariamente contattare alcuni giornali, quella scena è stata bruttissima".