Foto di repertorio.
in foto: Foto di repertorio.

È morta dopo tre giorni di agonia all'ospedale Brotzu di Cagliari Maria Consolata Bartocci, rimasta vittima di un incidente stradale lo scorso lunedì mattina. La donna, 51 anni di Capoterra, era stata travolta da un'auto pirata mentre attraversava sulle strisce pedonali in via della Pineta per andare a lavoro. L'uomo alla guida della macchina, una Renault Modus, è riuscito a fuggire ma è stato subito dopo rintracciato dalla polizia municipale grazie alle dichiarazioni di alcuni testimoni e alle immagini delle telecamere di videosorveglianza di una banca che si trova in zona. Si tratta di un 87enne del posto, la cui posizione, adesso si aggrava: oltre all'omissione di soccorso, per lui scatterà adesso anche l'accusa di omicidio stradale. La vettura, danneggiata in alcune parti proprio a causa del sinistro, è stata rinvenuta presso l'abitazione dell'anziano e posta sotto sequestro.

Dopo l'incidente la donna era stata trasferita d'urgenza al pronto soccorso in condizioni disperate. I medici l'avevano anche sottoposta ad un intervento d'urgenza alla testa per ridurre le lesioni create dal violento trauma cranico dovuto alla caduta, ma aveva riportato ferite serie anche al bacino, stava continuando le cure nel reparto di rianimazione, poi il peggioramento improvviso che ha portato al decesso, verificatosi questa notte.