“Vi hanno detto che sono stato un mostro per non farvi sapere che ho combattuto i veri mostri che oggi vi governano e dominano il mondo”: è quanto si legge in un tweet, corredato dalla foto di Hitler, che un docente dell’Università di Siena ha pubblicato il 30 novembre scorso col suo account. Ma è solo uno dei tweet che hanno fatto scatenare una polemica intorno a Emanuele Castrucci, professore universitario di Filosofia del diritto e filosofia politica. Un professore che nel tempo ha pubblicato una serie di post antisemiti e a favore di Adolf Hitler sul suo profilo Twitter. E che ha risposto anche alle critiche dei tanti che nelle ultime ore lo hanno segnalato con parole del genere: “I gentili contestatori del mio tweet non hanno compreso una cosa fondamentale: che Hitler, anche se non era certamente un santo, in quel momento difendeva l'intera civiltà europea”.

La replica del rettore di Siena – Qualcuno ha anche segnalato i post di Castrucci direttamente al rettore dell’Università di Siena Francesco Frati, che inizialmente ha dato una risposta che a molti è sembrata ancor più sconcertante. “Il prof. Castrucci scrive a titolo personale e se ne assume la responsabilità. L'università di Siena, come dimostrato in molteplici occasioni, è dichiaratamente antifascista e rifugge qualsiasi forma di revisionismo storico nei confronti del nazismo", ha replicato il rettore a Marco Congiu che chiedeva spiegazioni.

Quando le polemiche sono cresciute, il rettore ha però deciso di pubblicare un comunicato ufficiale di condanna dei contenuti filo-nazisti: "Le vergognose esternazioni del professore Castrucci offendono la sensibilità dell'intero Ateneo". In seguito alla seduta del Senato accademico si è infine appreso che il rettore chiederà alla commissione disciplinare la sanzione della destituzione per il professor Castrucci. I legali dell'Ateneo hanno anche presentato denuncia alla Procura.

La polemica su Twitter – Ma basta leggere qualche risposta arrivata dopo il tweet del rettore per capire che la polemica non è rientrata con questa sua “spiegazione”: “Quindi, quando questo signore si trova davanti una studentessa ‘negra’ (come li chiama lui) siete sicuri che la tratterà alla pari di uno studente di pura razza ‘ariana’? Ma la vera domanda è: come ha fatto ad avere una cattedra? Non è diventato nazista una settimana…”, ha scritto un utente. “Quindi l’Università di Siena tollera che un suo docente ordinario faccia pubblicamente apologia di nazismo?”, ha chiesto un’altra utente. E in tanti chiedono il licenziamento di Emanuele Castrucci.

Poi la condanna dell'università di Siena – Dopo le polemiche sui social, il rettore ha annunciato provvedimenti nei confronti del docente. Il rettore dell'università di Siena Francesco Frati ha dato mandato agli uffici di "attivare provvedimenti adeguati alla gravità del caso" nei confronti del docente Emanuele Castrucci per i contenuti filonazisti pubblicati su Twitter. "Il rettore – si legge in una nota dell'ateneo – personalmente e in nome e per conto dell'università di Siena, condanna con fermezza tali contenuti". E ancora: "L'Ateneo che ho l'onore di rappresentare si è sempre caratterizzato per il forte impegno anti-fascista e combatte con forza tesi revisioniste neonaziste e ogni forma discriminatoria nei confronti di qualsiasi popolo. Le vergognose esternazioni del professor Castrucci offendono la sensibilità dell'intero Ateneo", è il parere di Frati. Che ribadisce anche con un nuovo tweet la sua posizione: "Trovo vergognose le esternazioni revisioniste e neonaziste del Prof. Castrucci. Tali affermazioni infangano il nome di USiena, che ho intenzione di difendere. Ho dato mandato agli uffici di attivare i provvedimenti conseguenti alla gravità del caso".

E in tanti, su Twitter, sottolineano come sia stata necessaria la copertura mediatica della vicenda per "far cambiare idea" al rettore. "Bene. È un peccato constatare che ci sia voluta una copertura mediatica sulla vicenda per far scattare i provvedimenti, e che non siano bastate le segnalazioni da dentro e da fuori l’università che si stanno facendo da mesi. La dice lunga su tante cose. Ma meglio tardi che mai", la risposta al rettore da parte di un utente.

La replica di Castrucci: ho espresso un giudizio storico

Emanuele Castrucci ha poi cercato di replicare alle polemiche parlando con il Corriere della Sera: "Posso solo dire che mi sono limitato a esprimere un giudizio storico personale avvalendomi, al di fuori della mia attività didattica, del principio di libertà di pensiero che è tutelato costituzionalmente". Poi il professore di Filosofia del diritto all'università di Siena, ha commentato il suo tweet su Adolf Hitler: "Sono meravigliato da tanto interesse suscitato".