A 24 ore dall’omicidio-suicidio che ha sconvolto la città di Genova, dove un poliziotto ha sterminato la sua famiglia prima di avvertire i colleghi e togliersi la vita, un dramma dai contorni molto simili macchia le pagine di cronaca anche oggi. Un uomo a Bitonto (Bari) ha ucciso la moglie a coltellate, e ha poi tentato di togliersi la vita lanciandosi dal balcone della loro abitazione, in via Pertini. A compiere l’insano gesto un cittadino tunisino di 40 anni: soccorso, è stato trasportato al Policlinico ma non sarebbe in pericolo di vita. Inutili invece i tentativi di salvataggio per la donna, una 29enne di Bitonto. Dettaglio choc quello che vorrebbe due dei tre figli della coppia presenti in casa al momento dei tragici fatti, avvenuti intorno alle 7,30 di questa mattina. Pare che già nella serata di ieri le forze dell'ordine fossero intervenute per calmare gli animi a seguito di una discussione molto seria tra i due. In casa non era presente il figlio più grande della coppia, un bambino di otto anni, uscito per andare a scuola. Sul luogo del delitto sono intervenuti carabinieri e polizia. I rilievi sono affidati ai militari della Sezione investigazioni scientifiche.“