780 CONDIVISIONI
8 Novembre 2021
15:39

Bari, doppio intervento chirurgico: rimossi un tumore all’utero da 20 chili e uno ai reni

Un delicatissimo intervento chirurgico è stato portato a termine con successo al Policlinico di Bari. Una paziente di 58 anni è stata operata dall’equipe di Ginecologia e Ostetricia per l’asportazione di un tumore dell’utero da 20 chili. Contestualmente il team di Urologia ha provveduto anche alla rimozione di un tumore renale.
A cura di Davide Falcioni
780 CONDIVISIONI

Un delicatissimo intervento chirurgico è stato portato a termine con successo al Policlinico di Bari. Una paziente di 58 anni è stata operata dall’equipe di Ginecologia e Ostetricia per l'asportazione di un tumore dell’utero da 20 chili. La massa tumorale, un fibroma dell’utero, era cresciuta fino a quasi 40 centimetri ed il rischio era che degenerasse in un sarcoma, ovvero in un raro tumore  dei tessuti connettivi, ovvero di muscoli, cartilagini, vasi sanguigni, nervi, tendini, tessuto adiposo, tessuti sinoviali.

La donna è stata sottoposta a una isterectomia per l’asportazione dell’utero, e contemporaneamente, in sala operatoria, ha operato anche il team di Urologia che ha provveduto alla rimozione di un tumore renale che la 58enne aveva sviluppato. Nella stessa seduta operatoria, quindi, è stato eseguito un doppio intervento chirurgico. A operare sono state le equipe dell’unità di Ginecologia e Ostetricia, diretta dal professor Ettore Cicinelli, e il team di Urologia guidato dal dottor Gaetano di Rienzo. Entrambi gli interventi sono riusciti e la paziente è adesso sotto stretto monitoraggio. "Un gonfiore della pancia, un dimagrimento rapido, la perdita di sangue: non sottovalutare mai questi sintomi e non minimizzarli. Qualsiasi segnale atipico non è normale e va indagato – ha commentato il professor Cicinelli – Tra i consigli da dare alle donne per diagnosticare rapidamente problemi simili ci sono sicuramente la palpazione della pancia e visite di controllo periodiche".

Come prevenire il tumore all'utero

Come spiega l'Airc, "non esistono strategie specifiche per la prevenzione del tumore dell'endometrio, ma ci sono alcuni piccoli accorgimenti che possono aiutare a ridurre il rischio. L'alimentazione e le terapie ormonali, per esempio, hanno un ruolo importante ed è per questo utile alla prevenzione seguire una dieta sana e ricca di fibre, mantenere il peso corporeo nella norma, svolgere regolare attività fisica e, nel caso di necessità di utilizzo di una terapia ormonale sostitutiva, valutare assieme al ginecologo rischi e benefici, scegliendo il trattamento più adeguato alle proprie esigenze".

780 CONDIVISIONI
Allarme degli oncologi: "Ospedali pieni di No Vax. Costretti a rinviare interventi e diagnosi tumori"
Allarme degli oncologi: "Ospedali pieni di No Vax. Costretti a rinviare interventi e diagnosi tumori"
Modena, sospesa l'insegnante che aveva rifiutato la mascherina Ffp2 in classe
Modena, sospesa l'insegnante che aveva rifiutato la mascherina Ffp2 in classe
Omicron, aumentano i contagi tra i medici: “Ma il sistema regge, grazie al vaccino”
Omicron, aumentano i contagi tra i medici: “Ma il sistema regge, grazie al vaccino”
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni